Anche agli #Animali domestici può capitare di trovarsi in difficoltà ed avere bisogno di un immediato pronto soccorso, per un intervento veterinario, che possa verificare il loro stato di salute e nell'arco di pochi minuti rivelarsi di fondamentale importanza per salvare anche la loro vita. Dalla Regione Toscana è stato indetto un presidio sanitario veterinario di riferimento per animali domestici. Il numero di pronto soccorso non è ancora stato reso noto; il nuovo progetto, a favore degli animali, sarà fruibile in tutta l’area metropolitana di Firenze, con l’intento auspicabile, di estendersi all'intero territorio nazionale.

Animali domestici: un presidio sanitario veterinario 24 ore su 24

Attraverso l'istituzione del centralino di pronto soccorso della Regione Toscana, sarà possibile richiedere un veloce intervento sanitario veterinario, in tutte quelle situazioni di emergenza nelle quali gli animali si possono trovare anche in caso di incidente stradale e in tutte le altre forme di immediata emergenza che possono mettere a rischio la vita degli animali domestici e randagi.

Pubblicità
Pubblicità

Un servizio utile anche in tutti quei casi in cui ci si trova ad assistere ad un animale investito per strada. Segnalando la sua posizione, tramite il servizio di pronto soccorso, le autorità veterinarie predisposte potranno tempestivamente intervenire per trasportare l'animale ferito nella struttura più idonea per ricevere le cure necessarie.

Le Regioni impegnate per la sensibilizzazione del rispetto degli animali 

L'iniziativa del pronto soccorso per animali di Firenze rappresenta un altro passo in avanti verso una maggiore sensibilizzazione rivolta alla tutela degli animali, nostri compagni di vita. Una maggiore consapevolezza che mira alla loro tutela e al loro inserimento in ambiti ampiamente riconosciuti nella società, come ad esempio il progetto della Regione Lombardia del Fatebenefratelli, approvato recentemente dopo l'accordo tra le Regioni e il ministero della Salute per il benessere degli animali nel contesto sociale.

Pubblicità

Secondo il progetto del Fatebenefratelli di Milano,  "Ci vuole un amico", i piccoli pazienti del reparto pediatrico potranno curarsi in compagnia dei propri amici a quattro zampe, condividendo con loro, in spazi predisposti all’accoglienza, il loro decorso ospedaliero. Le Regioni hanno sempre di più il compito di prestare maggiore attenzione all’incentivazione del rispetto e del rapporto delle persone con gli animali domestici, dando anche loro la possibilità alla fruizione in luoghi pubblici, abbattendo limiti di divieti fino ad ora adoperati. La Regione Lombardia è inoltre impegnata per combattere il maltrattamento degli animali e il loro abbandono attraverso la creazione di un'anagrafe comunale per tutti i cani, iniziativa anche questa auspicabile su tutto il territorio italiano. #Tutela ambientale #Cronaca Firenze