Firenze completamente mobilitata (e paralizzata) martedì 10 novembre 2015 in occasione della visita di #Papa Francesco alla città. Strade chiuse e percorsi spesso obbligati per chi si dovrà muovere nel capoluogo toscano, anche se, come viene assicurato dal Comune, i servizi ferroviari e tramviari verranno potenziati per l'occasione. 

Erano trent'anni che un Pontefice non si recava in visita a Firenze (l'ultima volta fu Giovanni Paolo II nel 1986). Il sindaco della città di Firenze, Dario Nardella, ha invitato la popolazione del luogo, ove fosse possibile, di andare a piedi o, comunque, di non usare i propri mezzi di trasporto per evitare problemi al traffico e disagi.

Pubblicità
Pubblicità

News visita Papa Francesco a Firenze: orari, percorsi, luoghi e diretta TV

Il tragitto che verrà percorso da Papa Francesco verrà delimitato da transenne mentre l'accesso alle aree riservate verrà consentito solamente a chi è in possesso di un pass speciale e biglietti-invito.

Il Pontefice arriverà a bordo di un elicottero che atterrerà allo stadio Ridolfi intorno alle ore 9,15 di martedì 10 novembre 2015: si calcola che almeno seimila persone accoglieranno il Santo Padre, mentre probabilmente raggiungeranno le 50mila unità coloro che assisteranno alla Santa Messa che sarà tenuta allo Stadio Franchi (intorno alle ore 15, salvo ritardi o eventuali cambiamenti di programma, trasmessa in diretta Tv da TV2000). Papa Francesco, inoltre, terrà un discorso ai delegati in Duomo (previsto per le ore 11,30).

Pubblicità

Il Papa a Firenze, martedì 10 novembre 2015: collegamenti speciali, città blindata

E' stato previsto l'allestimento di trentasei treni regionali straordinari secondo il seguente dislocamento:

  • dodici servizi di navetta che opereranno tra Firenze Castello e Campo Marte (sono previste fermate intermedie a Rifredi e Statuto);
  • ventidue corse supplementari dalla stazione di Firenze Santa Maria Novella, sempre in direzione Campo Marte.

Al mattino, inoltre, sono stati predisposti altri collegamenti da Pistoia a Firenze Santa Maria Novella; infine, verrà rafforzato il servizio ferroviario pomeridiano verso le destinazioni di Pontassieve, Mugello e il Valdarno. Superfluo dire che, martedì 10 novembre 2015, sin dal primo mattino, le città di Firenze e Prato saranno blindatissime: tutti i possibili accessi dal sottosuolo saranno chiusi; saranno in azione unità cinofile con cani molecolari oltre a speciali appostamenti di tiratori scelti lungo tutto il percorso della 'papamobile' con a bordo Papa Francesco. #Cronaca Firenze