Dopo la presentazione a Roma, alla Camera dei Deputati, gli Stati Generali della Rievocazione Storica, i primi in Italia, si preparano ad accogliere i numerosi partecipanti che, da tutta Italia, convergeranno su #Firenze, città d'arte e storica capitale di pali e spettacoli storici. Il 9 e 10 aprile, istituzioni, docenti, archeologi, studiosi, ma anche associazioni, tour operator, enti turistici e culturali, artigiani e appassionati si raccoglieranno al Palagio di Parte Guelfa per aprire un dibattito e stimolare un confronto su tutte le tematiche che ruotano attorno all'organizzazione di eventi di rievocazione.

“Per la prima volta”, spiega Roberta Benini, Presidente del Comitato Storico per la valorizzazione delle associazioni e manifestazioni di rievocazione e ricostruzione storica della Regione Toscana, ”abbiamo l'opportunità di valorizzare e dare voce al mondo eterogeneo che sta dietro la Rievocazione, un mondo fatto di volontari, esperti, antropologi, cultori e studiosi che amano la storia.

Pubblicità
Pubblicità

Con il Forum degli Stati Generali vogliamo porci come ponte tra sociale e istituzionale e mettere in evidenza la ricaduta anche turistica ed economica di un settore che esprime un importante aspetto della nostra italianità".

“Con questo incontro di voci”, sottolinea Filippo Giovannelli, Presidente del Comitato Organizzatore, “auspichiamo l'apertura di un dialogo tra le parti coinvolte perchè, insieme, si arrivi a raccogliere tutti i contributi in un Libro Bianco di buone prassi a disposizione di tutti coloro che fanno Rievocazione Storica, una base per le Regioni che ancora non hanno legiferato in materia, con linee guida utili alla costituzione di una Legge nazionale, valida sull'intero territorio italiano".

Il Forum al Palagio di Parte Guelfa è aperto a tutti coloro che vorranno iscriversi attraverso il sito sgrsforum.it.

Pubblicità

Relatori provenienti dal mondo accademico, museale, associazionistici e istituzionale apriranno le diverse sessioni, a cui seguiranno gli interventi degli iscritti, che avranno a disposizione 5 minuti per raccontare idee, progetti, esperienze o difficoltà. Tutto contribuirà alla definizione del Libro Bianco.

Hanno già dato il patrocinio all'appuntamento di Firenze il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, la Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco, la Regione  Toscana, la Regione Abruzzo, la Regione Campania, la Regione Molise, la Regione Piemonte, la Regione Umbria, la Regione Veneto e il Comune di Firenze. #Cronaca Firenze #Cultura Firenze