Nel corso delle ultime settimane sono state inaugurate numerose esposizioni d’#Arte in Italia. Tra le mostre in corso durante questo periodo ce ne sono alcune che vale assolutamente la pena di visitare, perché particolarmente suggestive. Una di queste è allestita a #Firenze ed è dedicata a Gustav #klimt. Per chi sapesse poco sul suo conto, si tratta di un pittore austriaco tra i maggiori esponenti della secessione viennese. Durante il periodo aureo ha prodotto i capolavori più celebri, da ‘Giuditta I’ al ‘Ritratto di Adele Bloch-Bauer I’, ma in cima alla lista non può mancare ‘Il Bacio’. Quest’ultimo è un dipinto a olio su tela, realizzato nel biennio 1907/08 e conservato nella Österreichische Galerie Belvedere di Vienna, senza dubbio tra i più copiati.

Pubblicità
Pubblicità

Oggigiorno si vedono stampe, poster e molto altro ancora con raffigurati i due amanti ritratti dal genio di Klimt.

'Klimt Experience': un'esperienza unica

La mostra di scena nel capoluogo toscano non permette di ammirare da vicino queste opere, bensì di immergersi al loro interno. Infatti, l’esposizione si intitola ‘Klimt Experience’ ed è simile a quella dedicata a Salvador Dalí a Bologna. Aperta lo scorso 26 novembre, essa rimarrà allestita fino al prossimo 2 aprile all’interno di Santo Stefano al Ponte, una chiesa sconsacrata, da pochi mesi diventato un auditorium multifunzionale e spazio espositivo multimediale. La location non è stata scelta casuale da parte dei curatori che, grazie a questa mostra, intendono raccontare l’artista e mostrare tutti i suoi aspetti. La vita, le figure e i paesaggi di Klimt sono al centro dell’attenzione di codesta esposizione di tipo immersivo, che coinvolge il visitatore anche grazie alla suggestiva colonna sonora.

Pubblicità

Di seguito andremo a scoprire maggiori informazioni.

Gustav Klimt a Santo Stefano al Ponte

Prodotta da Crossmedia Group, l’esposizione permette di farsi avvolgere da centinaia di opere proiettate con un tecnologico sistema Full HD. Utilizzando il visore Oculus Samsung Gear VR, si ha un immersione a 360°. L’apertura al pubblico prevede orario continuato tutti i giorni dalle 10.00 alle 19.00, con la chiusura della biglietteria fissata a mezz’ora prima. Il listino prezzi prevede una spesa di 13 € per gli adulti, mentre bambini e ragazzi da 6 a 12 anni pagano 8 €. Disponibile la tariffa ridotta (10 €) per studenti e Over 65, mentre l’ingresso gratuito è riservato ai soli minori di 6 anni. Oltre a biglietti individuali, troviamo i pacchetti famiglia a 32 € (2 grandi + 2 piccoli), 38 € (2 grandi + 3 piccoli) e 42 € (2 grandi + 4 piccoli). Infine, ci sono riduzioni per i gruppi (minimo 10 persone) a 9 € e per le scuole a 6 €. In quest’ultimo caso, si fa presente che è necessario effettuare la prenotazione.

Pubblicità

Raggiungere il Santo Stefano al Ponte è semplicissimo, perché si trova a pochi passi da Piazza della Signoria o Ponte Vecchio. Prima di lasciarvi, vi riportiamo un breve filmato sull’esposizione di Klimt, ricordandovi di seguirci per ricevere notizie sulle mostre in Italia.