Dopo il successo della scorsa edizione fiorentina, torna il Toscana Pride, che quest'anno si concluderà il 27 maggio ad Arezzo. Questa città è stata scelta in quanto si è resa protagonista negli ultimi anni di atteggiamenti di chiusura, che nei casi più estremi sono sfociati in dimostrazioni di vera e propria intolleranza. Il Pride si propone quindi di portare una parata accogliente, allegra e colorata, in contrasto con il conservatorismo e la paura verso le differenze.

Per facilitare l'arrivo dei manifestanti ad Arezzo, la compagnia Flixbus ha deciso di offrire degli sconti per chiunque voglia raggiungere il Pride; Il concentramento è previsto per le ore 15, nella splendida cornice di piazza della Libertà.

Pubblicità
Pubblicità

La parata, pur essendo l'evento di punta, è solo la tappa finale di tutta una serie di eventi che si svolgeranno in diverse location Toscane per tutto il mese di maggio. Il comitato del Pride ha infatti organizzato numerose iniziative tra presentazioni di libri, feste, incontri e laboratori per approfondire tutte le sfaccettature del mondo LGBT.

Nonostante i grandi passi fatti in Italia in questi ultimi anni, che hanno portato alle prime leggi sulle unioni civili e a una visione meno stereotipata dell'universo LGBTQIA (lesbiche, gay, bisessuali, Queer, intersessuali), c'è ancora molto da fare per il raggiungimento di una società più equa: infatti secondo il rapporto ILGA del 2016 l'Italia risulta all'ultimo posto per quanto riguarda la tutela dei diritti umani delle persone omosessuali.

Il vento conservatore non riguarda però solo l’Italia, ma lo ritroviamo anche nel resto del mondo, basti pensare al recente arresto in Cecenia dell'attivista italiano Yuri Guaiana, arrestato perché stava raccogliendo firme contro il trattamento dei gay in Cecenia.

Pubblicità

L'onda Pride in Italia

Il Pride però non sarà organizzato solo in Toscana: quella di Arezzo è solo la prima tappa di una lunga serie di Pride. Da Nord a Sud sono molte le città che quest'estate ospiteranno il Pride; quest'anno iniziative LGBT verranno organizzate in più di venti città, tra cui Varese, Milano, Udine, Perugia, Napoli, Potenza, Sassari e Palermo.

L'organizzazione dell'Onda Pride, ossia dell'organizzazione di parate in più città è una formula iniziata nel 2013 e ormai consolidata, decisa per permettere al maggior numero di persone possibili di poter partecipare a queste iniziative. Per trovare il Pride più vicino a te controlla il sito: http://ondapride.it/ #ToscanaPride2017 #OrgoglioIncontenibile #CiVediamoAdArezzo