Continua ancora ad aggiornarsi il tragico bilancio relativo agli incidenti stradali che ogni giorno accadono sulla nostra penisola. Questa volta lo sfortunato protagonista dell'accaduto è un uomo il quale è sbalzato dalla propria motocicletta per poi essere trasportato d'urgenza all'ospedale più vicino.

Le dinamiche

Stava transitando presso via Taddeini, nella località di Montespertoli, quando ad un certo punto, per cause ancora da accertare in maniera definitiva, l'uomo ha perso il controllo della propria moto. Successivamente è stato sbalzato dalla motocicletta (unico mezzo coinvolto nell'#incidente) per qualche metro per poi sbattere violentemente la testa contro l'asfalto.

Pubblicità
Pubblicità

Tempestivo è stato l'intervento della guardia medica di Castello, la quale è intervenuta assieme alla Croce d'Oro di Montespertoli come ha descritto la Centrale Operativa 118 Pistoia-Empoli. Il ferito è apparso subito in gravi condizioni, riportando un trauma cranico ed anche toracico. Per questo motivo è stato trasportato d'urgenza in codice rosso al centro ospedaliero più vicino, ovvero il San Giuseppe di Empoli.

Non è l'unico incidente in Toscana

Sempre in Toscana, precisamente a Prato, è stato individuato e successivamente denunciato un uomo che aveva causato un doppio #Incidente stradale presso via Marx. Si tratta di un ragazzo di 23 anni di nazionalità cinese, il quale, guidando la propria vettura, ha investito un motorino in contromano a bordo del quale erano due giovani ragazzi. Dopo l'impatto, il ragazzo orientale non ha prestato soccorso ai due, fuggendo addirittura in contromano e causando un altro incidente con un altro furgone in via del Romito pochi minuti dopo.

Pubblicità

Il ragazzo è stato successivamente individuato prima e fermato poi a circa un'ora dall'accaduto: stava sostando in un luogo non poco distante da dove si sono consumati i fatti per i quali non ha prestato soccorso. È stato fermato in seguito alla testimonianza di alcune persone presenti nella zona dei due impatti che hanno assistito alle scene. Dopo un'accurata verifica sulla sua BMW di color nero, il cinese è stato accompagnato in caserma dove si è costituito in maniera volontaria al Comando di Polizia Municipale confessando l'accaduto. Per lui c'è stata la denuncia per omissione di soccorso, con contemporaneo ritiro della patente e sequestro del veicolo. #Toscana