Nonostante la crisi economica morda ancora le tasche degli italiani, numerosi individui mostrano di non voler rinunciare ad investire le proprie risorse nei limite del possibile, con conti deposito e buoni fruttiferi postali a costituire due tra le soluzioni più gettonate.



A completare il quadro l’arrivo del nuovo anno, il 2014, coinciso con la predisposizione di nuove offerte di conti deposito formulate da alcuni fra i più importanti istituti di credito italiani; dopo avervi già mostrato le soluzioni proposte da IBL Banca e ING Direct, in questa sede abbiamo deciso di proporvi un confronto tra il #conto deposito YouBanking e il conto deposito #findomestic.

Pubblicità
Pubblicità



Conti deposito 2014: il Conto deposito YouBanking

Il Conto deposito YouBanking offre, come di consueto, dei rendimenti che variano in base alla volontà di sottoporre o meno a vincolo le somme depositate; in caso affermativo, il rendimento offerto è ovviamente più elevato, con YouBanking a proporre un ventaglio di vincoli che spazia da 9 a 12 o 18 mesi. L'importo minimo vincolabile è di 5.000 euro, ovviamente è possibile vincolare anche somme superiori ed effettuare più vincoli nell’arco della stessa giornata.



Il tasso oggetto di fissazione al momento del vincolo non può essere modificato da YouBanking, che mette a disposizione anche la possibilità di accreditare in anticipo l’importo degli interessi maturati sul proprio Conto deposito. In dettaglio, YouBanking offre un tasso del 3,25% lordo su vincoli a 18 mesi e del 2,75% su vincoli a 12 mesi; non sono previste spese di gestione, con l’imposta di bollo a risultare totalmente a carico della banca. I tassi citati risultano validi solo per i conti deposito che saranno attivati entro il 28 febbraio 2014.

Conti deposito 2014: il Conto deposito Findomestic

Il Conto deposito offerto da Findomestic prevede che attivazione e gestione vengano effettuate direttamente online;  il tasso di rendimento, similmente a quanto già rilevato a proposito di YouBanking, varia in base alle somme depositate, con minimale e massimale rispettivamente fissati all’1,50 e al 2,50% per somme fino a 5.000 euro e oltre i 20.000 euro. I tassi di rendimento intermedi variano invece dall’1,75% offerto per somme fino a 7.500 euro al 2% proposto per somme fino a 10.000 euro arrivando infine al 2,25% per somme fino a 20.000 euro.



In chiusura, vogliamo ricordarvi che i portali online di Findomestic e YouBanking mettono a disposizione degli utenti due pratici calcolatori online in grado di elaborare l’esatto rendimento cui si andrà incontro a fronte dell’iniziale somma depositata e di quella che si desideri versare mensilmente per ampliare il proprio conto deposito.







#conto deposito vincolato