In data mercoledì 26 marzo del 2014 l'asta di BTP€i, precedentemente disposta, non avrà luogo. Ne dà notizia con un comunicato ufficiale il Dipartimento del Tesoro del Mef, il Ministero dell'Economia e delle Finanze, in virtù del fatto che già nel corrente mese di marzo del 2014 si è proceduto, attraverso un sindacato di collocamento, all'emissione del nuovo BTP€i con scadenza nell'anno 2024.



Confermata invece, sempre per mercoledì 26 marzo 2014, l'asta dei CTZ, i Certificati di Credito del Tesoro Zero Coupon. Nel dettaglio, il Tesoro mercoledì 26 marzo del 2014, con data di regolamento il 31 marzo del 2014, offrirà i CTZ 24 mesi per un importo di minimo 2 miliardi di euro e massimo 2,5 miliardi di euro.





Questi le caratteristiche dei #Titoli di Stato in collocamento: in nona tranche i CTZ 24 mesi, con codice ISIN IT0004978208, decorrenza 29 novembre del 2013 e scadenza il 31 dicembre del 2015.



Per lotti pari a 1.000 euro o multipli gli investitori ed i risparmiatori potranno prenotare attraverso gli intermediari, in banca oppure alla Posta, i CTZ con la scadenza il 31 dicembre del 2015 entro e non oltre la giornata di martedì 25 marzo del 2014.



E' prevista come di consueto, per un importo pari 375 milioni di euro, l'asta supplementare che è riservata non agli investitori retail, ma ai soli specialisti in titoli di Stato. In tal caso le domande in asta dovranno essere presentate al Tesoro dagli Specialisti in titoli di Stato entro e non oltre le ore 15,30 di giovedì 27 marzo del 2014. #poste italiane