Per il mese di aprile del 2014, e fino alla prima decade di maggio quando poi usciranno le nuove serie, i risparmiatori potranno sottoscrivere i BFP, i #Buoni fruttiferi Postali, potendo ottenere nel lungo termine rendimenti su base annua fino al 4%.



In particolare la Cdp, Cassa Depositi e Prestiti, ha reso noto che a partire dalla data del 10 aprile del 2014 si possono sottoscrivere dieci nuove serie di Buoni Fruttiferi Postali identificabili con le seguenti sigle: T30, P66, V09, R13, C14, S27, G11, M93, D51 e J46. Tutte le nuove serie si possono come al solito sottoscrivere presso gli uffici postali essendo il Gruppo #poste italiane il distributore in esclusiva dei Buoni Fruttiferi Postali che, emessi dalla Cdp, al pari di titoli come i Bot (Buoni Ordinari del Tesoro) ed i Btp (Buoni del Tesoro Poliennali) sono garantiti dallo Stato.





ll Buono Fruttifero Postale che, se tenuto fino a scadenza, offre rendimenti fino al 4% è il BFP Ordinario Ventennale identificato dalla serie C14 che offre il primo anno un tasso dello 0,25% per poi crescere anno dopo anno, dall'1,25% il quinto anno, al 2,75% il decimo anno, e passando per il 3,25% il 15esimo anno fino ad arrivare al 4% per il 19esimo e per il 20esimo ed ultimo anno di possesso del Buono Fruttifero.



Per il breve termine invece tra i Buoni Fruttiferi Postali sottoscrivibili dal 10 aprile del 2014 non poteva mancare il Buono BFPDiciottomesi che è identificato dalla serie D51, e che offre a scadenza un tasso interno di rendimento lordo pari allo 0,42%.