Saipem e Tenaris sono le più importanti aziende petrolifere presenti sul mercato azionario italiano seconde solo al colosso Eni. La repentina salita del Brent e del WTI ha portato grande entusiasmo sui titoli petroliferi che sono da analizzare in modo minuzioso per non commettere errori di lettura. Premettendo che tutti e due i titoli sono eccellenti su una visione long, cioè di lunga durata, analizziamo quale dei due può essere il titolo più fruttuoso del mese di aprile.

Situazione Saipem

La controllata di Eni sta vivendo un buon momento dovuto sia all'aumento del prezzo del petrolio sia alla probabile nomina come amministratore delegato di Caio.

Pubblicità
Pubblicità

Nell'ultima seduta del 7 aprile l'azienda specializzata nel settore del petrolio e del gas naturale è stata la migliore del Ftse Mib facendo registrare un + 6,72% attestandosi ad un valore di 10,32 euro ad azione. Il trend sembra essere al rialzo anche se bisognerà vedere come gli azionisti metabolizzeranno l'avanzamento di oggi: nel caso di momentanei realizzi ci si può aspettare uno storno nelle prossime settimane del titolo. Nell'ultimo mese comunque Saipem è riuscita a ottenere un rialzo del 10,97% mentre sono ancora lontani i massimi raggiunti nel 2014 previsti a quota 20,79. Il dividendo verrà staccato il 18 maggio e consisterà in un risparmio convertibile equivalente ad un valore di 0,05 euro ad azione. 

Situazione Tenaris

L'azienda petrolifera capitanata dall'italiano Paolo Rocca non ha vissuto fino a qualche giorno fa un periodo roseo sul mercato azionario soprattutto dovuto ai timori relativi al prezzo del petrolio portando gli investitori a preferire il settore bancario, dei media e dei servizi.

Pubblicità

Le situazioni attualmente sono cambiate e Tenaris risulta essere ancora lontana dai massimi quindi ha molta strada da fare. Nell'ultima seduta il titolo ha fatto registrare a Piazza Affari un balzo del 4,45% attestandosi ad un valore di 13,60 euro ad azione. Il dividendo verrà staccato il 18 maggio e sarà di 0,30 dollari ad azione.

Consigli sull'investimento

Confermando quanto detto precedentemente, tutti e due i titoli sono investimenti redditizi sul lungo periodo. Per un investimento di breve entità è preferibile puntare su Tenaris potrebbe avviare una salita costante mentre la controllata Eni ha fatto registrare un + 9% negli ultimi due giorni e già dai prossimi giorni potrebbero avviarsi realizzi sul titolo. Target più che plausibile per il titolo americano è 16,7-17 mentre Saipem può avere come obiettivo quota 12.