Enel e Enel Green Power sono sicuramente due grandi e solide aziende che lavorano in Italia e sono quotate al Ftse Mib di Milano dove stanno vivendo due situazioni molto differenti fra loro. Il colosso italiano Enel, impegnato nei servizi pubblici, ha registrato nell'ultima seduta una perdita dell'1,94% attestandosi a quota 4,352. La presa di beneficio avvenuta durante la giornata non dovrebbe comunque alterare la fase rialzista che ha permesso ad Enel di toccare i massimi negli ultimi dodici mesi. La prima reale resistenza che potrebbe creare difficoltà al titolo potrebbe essere a 4,539 mentre un'eventuale avvio di un trend ribassista si avrebbe con la perforazione del valore di 4,277 euro ad azione.

Pubblicità
Pubblicità

Dati molto positivi per l'azienda che offre servizi di pubblica utilità con un valore delle azioni aumentato del 20,15% negli ultimi sei mesi, del 5,94% negli ultimi trenta giorni mentre l'ultima settimana si è dimostrata un po' fiacca con un rialzo dello 0,51%. Lo stacco della cedola avverrà in data 22 giugno e sarà di 0,14 euro ad azione, in aumento rispetto all'anno scorso di un centesimo.

Situazione Enel Green Power

L'azienda italiana impegnata nel settore delle energie rinnovabili è attualmente quotata in lavagna a 1,775 registrando nell'ultima seduta un ribasso dell'1,99%. Il titolo sembra ancora non aver maturato la forza per avviare un deciso trend rialzista verso i suoi massimi che si aggirano intorno a quota 2. Enel Green Power rimane comunque molto frizzante ed appetibile in quanto ha dichiarato da qualche giorno di aver vinto una commessa nel Sud Africa così da aprire le porte ad un nuovo mercato in grande spolvero.

Pubblicità

Dati che vedono le azioni del suddetto titolo in leggera perdita negli ultimi sei mesi (-1,1%) e nell'ultimo mese (-2,53%) mentre l'ultima settimana si è risolta con un lieve rialzo (+0,34%). Il dividendo sarà staccato il 18 maggio e corrisponderà a 0,032 euro.

Prospettive di Investimento

Tutti e due i titoli rappresentano un buon investimento sul lungo periodo grazie ad un periodo molto fiorente per l'economia del vecchio continente. Nel medio periodo Enel Green Power potrebbe garantire un rendimento del 10-15% dovuto ad un ritorno ai massimi che si attestano a 2-2,1 euro ad azione. #energia elettrica