L'incontro tra #Miur e sindacati per la stesura del nuovo CNNI sulla mobilità 2016 era previsto per l'8 gennaio, ma per le diverse richieste tra le parti (controversia per rispetto della legge 107/2015 e nello stesso tempo il rispetto delle numerose richieste dei docenti), si è deciso ancora una volta, di allungare la tempistica spostando l'incontro (forse decisivo) all'11 gennaio 2016. L'ipotesi che venga sottoscritto il CCNI proprio nel prossimo incontro è validata dall'intenzione del Miur a sottoporre il contratto al vaglio della Funzione Pubblica entro il mese di gennaio, in modo da garantire la solita tempistica per la presentazione delle domande nel mese di marzo e la pubblicazione dei movimenti tra maggio/giugno, anche per corretto e regolare avvio dell'anno scolastico 2016/17. Intanto dai precedenti incontri, si nota l'apertura del Miur verso i dubbi proposti dai sindacati, anche se rimangono molte questioni da risolvere, chiarire e da confermare.

Le diverse situazioni che possono presentarsi nella Mobilità 2016

Si presenta abbastanza problematica e complessa la situazione odierna del personale della #Scuola. Per i Docenti assunti nella prima fase 0 e A si potranno verificare le seguenti condizioni:

- docenti che richiederanno solamente la sede definitiva all'interno della stessa provincia;

- docenti che richiederanno trasferimento interprovinciale.

Per tutti i docenti della fase 0 e A si prospetta il trasferimento e quindi la titolarità sulle singole scuole e non sugli ambiti territoriali, così come i docenti assunti prima della riforma (L.107); per i Docenti assunti nella seconda fase B e C, emerge dal Miur una netta linea e disparità, ecco la possibile situazione che si sta delineando: i docenti assunti prima della riforma e quindi entro l'a.s 2014/15, avranno priorità nei trasferimenti interprovinciali rispetto ai colleghi assunti in fase B e C. Questa situazione si pensa sia assodata, poiché stabilita per legge dal comma 108 che prevede che tutti i docenti immessi in ruolo in anni precedenti al 2015 possano chiedere trasferimento interprovinciale senza il vincolo triennale e su tutto l'organico dell'autonomia, quindi posti vacanti e di potenziamento.

Qual è la differenza tra chi è stato assunto da Graduatoria ad Esaurimento e/o Concorso? Il Miur ancora non si è espresso chiaramente sui docenti assunti da canali diversi, si prospetta una regolamentazione differente per coloro che sono stati assunti da GaE rispetto a coloro assunti da Concorso regionale. Forse i docenti delle GaE potranno richiedere ambiti nazionali e quelli del concorso ambiti regionali?