Sono stati rilasciati sul sito dell’Inps, a seguito del messaggio 1171 del 15 marzo 2017 da parte dello stesso Istituto, i moduli per le richieste dei #bonus #assunzioni Sud e Giovani per il 2017. Si tratta dei nuovi incentivi previsti dall’ultima legge di bilancio e destinati ai datori di lavoro che effettuano assunzioni nel periodo che va dal 1° gennaio al 31 dicembre 2017 in presenza di determinati requisiti e fino ad esaurimento dei fondi disponibili.

Le domande per le assunzioni effettuate fino al 14 marzo, dovranno essere presentate entro la scadenza del 30 marzo. Per le assunzioni effettuate in data successiva, le istanze saranno esaminate secondo l’ordine cronologico di assunzione.

La domanda da parte delle imprese dovrà essere presentata sul sito dell’Inps, autocertificando la sussistenza dei requisiti richiesti per l’accesso al contributo che riepiloghiamo di seguito.

Requisiti richiesti per il bonus assunzioni Sud

Il bonus occupazione Sud può essere richiesto dalle aziende delle regioni ‘meno sviluppate’, come Campania, Basilicata, Puglia, Calabria e Sicilia, o ‘in transizione, come Abruzzo, Molise e Sardegna, a prescindere dalla residenza del dipendente assunto. Le assunzioni dovranno riguardare giovani di età compresa tra 16 e 24 anni (o di età superiore purché disoccupati da almeno sei mesi) e a tempo indeterminato (anche trasformazioni) o di apprendistato professionalizzante.

L’importo dell’incentivo riconosciuto è di 8.060 euro, pari alla totalità dei contributi che il datore di #Lavoro dovrebbe versare all’Inps.

A chi è destinato il bonus assunzioni Giovani

Il bonus assunzioni Giovani è destinato alle aziende che assumono, a tempo pieno o part time, giovani disoccupati di età compresa tra 16 e 29 anni. Le tipologie di contratti ammesse sono: a tempo indeterminato, di apprendistato professionalizzante oppure a tempo determinato di almeno 6 mesi. L’incentivo riconosciuto è pari al cento per cento dei contributi che il datore di lavoro dovrebbe versare all’Inps (8.060 euro), che si riducono al cinquanta per cento (4.030 euro) in caso di assunzioni a tempo determinato.