Qualche settimana fa era partita una lungimirante proposta dalla lontana Nuova Zelanda, una settimana gratis per recarsi fin lì e sostenere una serie di colloqui di lavoro. Ora invece, la allettante proposta arriva dal Baltico. In effetti, la Lituania apre le porte a giovani laureati europei offrendo ottime possibilità di guadagno [VIDEO] e di carriera. Il bando scade il prossimo 20 marzo, ed è stato indetto dall'Istituto Europeo per l'Uguaglianza di Genere (EIGE) con sede a Vilnius, la capitale lituana. E le richieste sono alquanto precise; essere in possesso di una laurea, vantare tre anni di esperienza in questo particolare settore e destreggiarsi eccelsamente in almeno due lingue ufficiali europee.

Pubblicità
Pubblicità

Istituto Europeo per l'Uguaglianza di Genere

L'ente ufficiale è stata costituita proprio a Vilnius nel 2006, con una missione molto precisa, e cioè quella di aiutare le istituzioni europee e gli stati membri a promuovere l'uguaglianza di genere in tutte le politiche comunitarie. Tale principio fondamentale previsto dal Trattato di Lisbona impegna i firmatari anche a lottare contro ogni forma di discriminazione. Inoltre, in completa autonomia, l'Agenzia europea analizza informazioni raccolte presso altre organizzazioni internazionali e favorisce il continuo dialogo tra le parti sociali e le organizzazioni non governative.

Lavorare e vivere in Lituania

L'Istituto Europeo per l'Uguaglianza di Genere offre un contratto di due anni e una retribuzione lorda pari a 2.600 euro mensili.

Pubblicità

Ma al di là del lavoro, il paese e in particolare la capitale Vilnius, sono ritenuti un vero e proprio gioiellino. L'architettura barocca risplende nella Basilica di Pietro e Paolo e nella Porta dell'Aurora. Inoltre, il Museo di Storia lituana, la torre superstite dell'antico castello della città e il Museo delle Vittime del Genocidio sovietico, chiudono un incantevole percorso entrato nella lista di patrimoni dell'umanità dell'Unesco. Nonostante il freddo invernale, chissà valga la pena provare nuove esperienze. #expat #Lavoro giovani