Le news sulle #Pensioni aggiornate ad oggi, lunedì 20 marzo, fanno riferimento al probabile incontro tra sindacati e governo per definire gli ultimi dettagli sui decreti attuativi per l'Ape volontaria e social. Probabile perché, dopo il rinvio del confronto di lunedì scorso, non c'è stato alcun comunicato ufficiale da parte del Ministero del Lavoro sulla data odierna. Stando alle ultime indiscrezioni giornalistiche però, il tanto atteso incontro dovrebbe tenersi oggi. Spettatori interessati, tra gli altri, i lavoratori precoci, attesi questa settimana da una nuova manifestazione.

Incontro sindacati-governo, si riapre la discussione sull'anticipo pensionistico

Tarda ad arrivare chiarezza intorno alle tempistiche relative ai decreti attuativi, il cui via libera dovrebbe sopraggiungere nella giornata odierna, al termine del confronto tra sindacati ed esecutivo. Il condizionale è d'obbligo, in mancanza di comunicazioni ufficiali dal Ministero del Lavoro, sebbene lunedì scorso, dopo il rinvio, la maggior parte dei quotidiani nazionali aveva indicato nella data del 20 marzo quella del nuovo incontro. Negli ultimi giorni, a proposito dell'anticipo pensionistico, nella sua forma agevolata, è circolata l'ipotesi dell'introduzione di una corsia preferenziale per i disoccupati, che beneficerebbero per primi dell'Ape sociale rispetto alle altre categorie definite all'interno della Legge di Bilancio di dicembre.

Gli appuntamenti della settimana dei lavoratori precoci

In un post pubblicato alcuni giorni fa, l'amministratore del gruppo facebook “Lavoratori precoci uniti a tutela dei propri diritti” aveva stilato il calendario degli appuntamenti della settimana dal 20 al 26 marzo. Si inizia oggi, lunedì, con il presidio davanti alla sede del Ministero del Lavoro. Una nuova manifestazione di protesta finalizzata a far sentire la propria voce e richiedere, con forza, il provvedimento quota 41 per tutti, indipendentemente dall'età anagrafica e senza penalizzazioni sull'assegno pensionistico. Il 23 marzo, giovedì, l'appuntamento è in piazza Montecitorio, dove al fianco delle lavoratrici di “Comitato Opzione Donna Proroga 2018” i lavoratori precoci protesteranno contro le politiche degli ultimi governi chiamati a condurre l'Italia in questi anni difficili fuori dalla crisi. Per avere aggiornamenti in merito alla giornata odierna cliccate il tasto Segui in alto.