Le ultime notizie sulle pensioni a venerdì 17 marzo 2017, sono relative alla Circolare Inps 60/2017 del 16 marzo, attraverso la quale l'Ente previdenziale di assistenza sociale ha provveduto ad illustrare la novità del cumulo gratuito dei periodi assicurativi, introdotta dalla Legge di Bilancio 2017.

Pubblicità

Pubblicità

Ultime notizie pensioni, venerdì 17 marzo 2017: circolare Inps su novità cumulo gratuito periodi assicurativi

La circolare si rivolge ai soli lavoratori iscritti presso l'Inps, anche se lo stesso Istituto Previdenziale si riserva di fornire ulteriori istruzioni applicative ai lavoratori che possiedono contributi presso le casse professionali. Tutti i soggetti interessati all'uscita anticipata con il cumulo gratuito dei periodi assicurativi, possono prendere visione del testo della circolare collegandosi con la pagina Web inps.it/bussola/VisualizzaDoc.aspx?sVirtualURL=/Circolari/Circolare%20numero%2060%20del%2016-03-2017.htm&iIDDalPortale=&iIDLink=-1

Riforma pensioni, decreti attuativi APE: Camusso 'Governo deve darsi una mossa'

Intanto, sul piano della trattativa tra Governo e sindacati per i decreti attuativi relativi alle #Pensioni anticipate, continua il braccio di ferro: l'esecutivo Gentiloni continua a prendersi tempo e manca meno di un mese e mezzo a quel 1° maggio fissato come data di avvio del nuovo piano per chi andrà in pensione.

Pubblicità

Anche la segretaria generale della Cgil, Susanna Camusso, ritiene che il governo 'debba darsi una mossa, visto che aveva garantito che i tempi di applicazione delle norme, previsti per il 1° maggio, sarebbero stati rispettati. E' un impegno di legge' ha dichiarato l'esponente del sindacato.

Il problema potrebbero essere proprio i fondi a disposizione del Governo che potrebbero, già dal primo anno, non essere sufficienti a coprire il fabbisogno derivante dalle circa 35mila domande che verranno inoltrate dai lavoratori che potrebbero richiedere l'#ape social. Secondo alcuni osservatori, la soluzione che potrebbe prospettare il governo sarebbe quella di 'diluire nel tempo' questo enorme flusso di domande di pensione anticipata. Il requisito base per ottenere l'Ape social per i disoccupati dovrebbe prevedere almeno 30 anni di contributi ed essere senza ammortizzatori sociali da almeno tre mesi. #pensione anticipata