Pubblichiamo in anteprima all'interno della nostra rubrica "#Parola ai comitati" il tradizionale punto della situazione del venerdì ad opera di Orietta Armiliato, fondatrice del Comitato #Opzione Donna Social.

APE, FASE 1 e nuovo confronto sulla riforma previdenziale

"Carissime, questa settimana si è contraddistinta, oltre che per gli eccessi culinari dovuti alle ricorrenze Pasquali, per l'arrivo degli atti collegati ad Ape [VIDEO] e quindi alla quasi completa definizione di quella che era stata battezzata come Fase1 e che, una volta archiviata, darà modo di entrare fattivamente nel merito degli argomenti contemplati nella Fase2", ha sottolineato Orietta Armiliato.

Pubblicità
Pubblicità

"È ormai dato per assunto che sia necessario un intervento che possa determinare una maggior flessibilità previdenziale sia a garanzia dei giovani sia dei meno giovani e, a cominciare dal Presidente Sergio Mattarella ad arrivare al Sottosegretario Pier Paolo Baretta in molti presenti al Forum sulla Previdenza, evento patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, si sono espressi in questo senso".

Pensioni anticipate opzione donna, le riflessioni sul cumulo gratuito

Riguardo invece il nodo dei contributi versati in diverse gestioni, "in queste ultime ore il Presidente Cesare Damiano è tornato a parlare del cumulo contributivo gratuito [VIDEO] (oggi non praticabile per chi intende scegliere la misura dell'Opzione Donna), riprendendo di fatto una posizione più e più volte dichiarata dopo la stesura della Legge di Bilancio 2017, che ha visto escludere questa categoria di lavoratrici, oltre che gli esodati.

Pubblicità

Questa esclusione grida vendetta per quanto è iniqua" ha evidenziato Armiliato, spiegando che "risulterebbe davvero inaccettabile una mancanza di attenzione al tema che porti ad una soluzione che rispecchi quel principio di equità che ha sempre ispirato il lavoro della Commissione Lavoro sia alla Camera dei Deputati sia al Senato".

Flessibilità previdenziale e lavori di cura: il punto della situazione

Infine, "per quanto riguarda il riconoscimento dei lavori di cura dei quali abbiamo ampiamente parlato e discusso e continuiamo a farlo, anche Annamaria Furlan (segretaria generale CISL) ha posto l'accento sulla necessità di ragionare seriamente affinché si trovi una forma di riconoscimento efficace che possa concorrere, ad esempio, ai fini del raggiungimento dei requisiti per l'accesso a pensione. Posizioni quindi confermate rispetto al verbale siglato lo scorso Settembre". In merito al Comitato OD social, Armiliato ha spiegato che il gruppo è "in attesa del mese di Maggio, a partire dal giorno 4 si riaprirà il tavolo di discussione con i membri del Governo, coadiuvato da una squadra di tecnici tra i quali il Prof.

Pubblicità

Marco Leonardi che, come già il Prof. Tommaso Nannicini suo predecessore alla cabina di regia, si è reso disponibile a trovare una soluzione sostenibile che possa anticipare il pensionamento delle donne".

Come da nostra prassi, restiamo a disposizione dei lettori nel caso desiderino condividere un nuovo commento nel sito in merito alle ultime novità riportate. Mentre per ricevere le prossime notizie di aggiornamento sulle pensioni [VIDEO] vi suggeriamo di usare la funzione "segui" che trovate in basso, dopo la conclusione dell'articolo. #Pensioni