Permangono tantissimi dubbi a proposito della corretta compilazione del modello A2, la cui consegna presso un istituto scolastico entro il prossimo 24 giugno è indispensabile per l'inserimento o l'aggiornamento nelle graduatorie di istituto di III fascia per il triennio 2017-2020.

Come compilare il modello

Di seguito, passo dopo passo, illustriamo come compilare al meglio il documento, comprendente 16 pagine più una pagina introduttiva.

A pag. 1 occorre inserire la denominazione della scuola presso la quale si consegnerà il modello compilato (a mano, attraverso PEC o raccomandata con ricevuta di ritorno). La scuola inserita dovrà essere la prima che andrà indicata dal 1 al 20 luglio sul portale Istanze Online del #Miur, per cui il #Modello A2 non può essere consegnato presso una scuola qualsiasi, ma in una delle venti scuole della provincia che si intenderà scegliere.Necessario è anche il codice meccanografico della scuola, che si può ricavare nella pagina relativa alle Graduatorie di Istituto del sito del MIUR, nella sezione “Personale docente – sedi esprimibili”, scorrendo la pagina e cliccando sulla voce “Vai all'applicazione”.Nella stessa pagina, occorre inserire anche i propri dati anagrafici comprensivi di recapito e indirizzo di posta elettronica.

Pubblicità
Pubblicità

A pag. 2 va inserita la denominazione delle classi di concorso, con relativi codici meccanografici, nelle cui graduatorie si richiede l'inserimento. In caso di nuova inclusione va barrata la casella N.I., in caso di aggiornamento va barrata la casella P.I. Il codice meccanografico da inserire è quello relativo alla Tabella A del MIUR, riportante i codici aggiornati secondo il DPR 19/2016 e di cui al DM 259/2017. Il codice per la classe di concorso “Discipline letterarie e latino”, ad esempio, non è più A051 ma A-11.Per le sole province di Gorizia, Trieste e Udine va sbarrata anche la casella I (se si intende insegnare in scuole di lingua italiana) o la casella S (se si intende insegnare in scuole di lingua slovena). Se per la classe di concorso di proprio interesse si è inclusi con riserva nelle graduatorie a esaurimento si barrerà anche l'ultima casella bianca.Nella stessa pagina è possibile, se in possesso dei relativi titoli, anche fare richiesta di inclusione negli elenchi del sostegno.

Pubblicità

La pag. 3 è riservata a chi utilizza il modello A2 per richiedere la conferma o l'aggiornamento di graduatorie nelle quali era già iscritto per il triennio 2014-2017. Vi indicherà, pertanto, il precedente punteggio maturato.

Pag. 4 va invece stampata e compilata più volte, una per ogni classe di concorso per la quale si fa richiesta di inserimento o aggiornamento. Vi si indicheranno, pertanto, la classe di concorso prescelta, il proprio titolo di studio con relativa votazione e l'università presso la quale si è conseguito.Nella sezione relativa all'elencazione dei crediti formativi basta inserire i requisiti minimi per l'ammissione alla classe di concorso, ricavabili dalla Tabella A del MIUR. Non occorre, pertanto, riportare ogni singolo esame del proprio piano di studi. Tutto ciò si spiega in quanto l'intero modello A2 è un'autocertificazione: il richiedente certifica pertanto, sotto la sua responsabilità, di possedere i requisiti richiesti per l'accesso alla classe di concorso e li elenca.Nella stessa pagina è possibile inserire ulteriori specificazioni riguardanti il personale educativo e i dettagli sul proprio titolo di accesso.

Pubblicità

A pag. 5 si potranno specificare eventuali titoli di studio post-laurea.

A pag. 6 andranno indicati eventuali attestati di lingua o di abilità informatiche. Occorre inserire la data di conseguimento e la denominazione dell'ente che ha rilasciato l'attestato. Non serve inserire indirizzi fisici né allegare fotocopie di attestati in quanto, come si è detto, si tratta di un'autocertificazione: le scuole faranno gli opportuni controlli al momento di un'eventuale assunzione.

Le pagine 6, 7, 8, 9 e 10 sono riservati alla dichiarazione dei titoli artistici di strumento musicale e tecnologie musicali, nonché delle discipline coreutiche.

Alle pagine 11 e 22 si potrà indicare il periodo di servizio prestato, nel corso del triennio 2014-2017, presso le scuole statali o paritarie. Occorrerà inserire il codice meccanografico della classe di concorso per la quale si è prestato servizio: il punteggio sarà calcolato al 100% per tale classe di concorso e al 50% per ciascuna delle altre classi di concorso per le quali si fa richiesta di inserimento o di aggiornamento.

Ulteriori titoli vanno indicati a pag. 13 barrando le opportune caselle. A pag. 14 è invece prevista un'autocertificazione di cittadinanza. In fondo alla pagina occorrerà anche barrare le caselle corrispondenti alle sezioni del modulo effettivamente compilate, lasciando bianche le altre.

Alle pagine 15 e 16 sono riportate le annotazioni.

Importante: non va firmato e datato ogni singolo foglio del modulo ma soltanto quei fogli effettivamente compilati. #aggiornamento graduatorie