In data 1 giugno 2017, il #Miur ha pubblicato il DM 374 in merito all’aggiornamento delle graduatorie d’istituto del personale docente ed educativo II e III fascia per il triennio 2017/2020, ponendo fine al giorno tanto sospirato da molti aspiranti docenti. Questi ultimi dovranno presentare la domanda entro il 24 giugno utilizzando i modelli A1, A2 e A2bis, mentre per scegliere le sedi occorre compilare il modello B che sarà disponibile dal 1 al 20 luglio 2017 tramite POLIS.

Ma vediamo adesso quali sono i titoli di accesso per la II e la III fascia e quali sono i modelli di domanda da compilare per inserirsi o aggiornare le graduatorie.

Pubblicità
Pubblicità

Titoli d’accesso per II e III fascia

Come già anticipato, il DM 374 pubblicato dal Miur il 1 giugno permette al personale docente ed educativo in possesso di abilitazione di inserirsi o aggiornare le graduatorie di II e III fascia. Tutti coloro che aspirano ad inserirsi nella II fascia, non devono essere immessi nelle GaE (graduatorie ad esaurimento) e devono possedere l’abilitazione all’insegnamento, acquisita tramite concorsi per titoli ed esami, ad eccezione di quelli banditi con D.D.G. n. 82/2012, D.D.G. n. 105/2016, D.D.G. n.106/2016 e D.D.G. n.107/2016. Ulteriori titoli d’accesso per la II fascia sono il SSIS, il COBASLID, il TFA, la laurea in Scienze della formazione primaria valevole per #Scuola dell’infanzia e scuola primaria, il diploma magistrale ottenuto entro l’a. s. 2001/2002 valido sia per la scuola primaria che per la scuola dell'infanzia e il diploma conseguito in seguito ai corsi biennali di II livello (D.M.

Pubblicità

n. 137/07) presso i Conservatori di musica e gli Istituti musicali.

E’ altresì possibile accedere alla II fascia anche con l’abilitazione acquisita all’estero e riconosciuta dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, con certificazione che attesti il livello C1 o C2 della lingua italiana del Quadro Comune Europeo, dunque non conseguita da docenti italiani. Per quanto riguarda, invece, la III fascia, il cui accesso è riservato solo per gli istituti secondari e per il personale educativo, i candidati devono possedere un titolo di studio che sia consono all’insegnamento richiesto e completo dei CFU, quindi quelli previsti dal D.M. n. 39/98 e s.m.i., dal D.M. n. 22/2005 e dal DPR n. 19/2016.

Modelli di domanda

Gli aspiranti docenti possono presentare domanda, da consegnare a mano oppure tramite PEC o raccomandata A/R ad una sola provincia e scuola, entro il 24 giugno utilizzando i seguenti modelli:

  • modello A1, per docenti abilitati che intendono inserirsi per la prima volta o riconfermare l’iscrizione in II fascia;
  • modello A2, per docenti non abilitati che intendono effettuare l’inserimento per la prima volta o aggiornare la III fascia;
  • modello A2bis, riservato ai docenti già inseriti in III fascia nel precedente trienno (2014/17) che richiedono nuovi insegnamenti per il triennio 2017/2020.

Le sedi, invece, verranno scelte in un secondo momento su Istanze online, tramite il modello B disponibile dal 1 al 20 luglio.

Pubblicità

#graduatorie di istituto