Eccoci come di consueto a fornirvi le ultime novità sulle pensioni anticipate e per precoci anche oggi 15 giugno 2017. Nei commenti sul sito e sulla pagina facebook Ultime #Pensioni in molti ci hanno chiesto quando i decreti attuativi già firmati dal Presidente del Consiglio Gentiloni su APE social, #precoci e quota 41 diventeranno ufficiali arrivando sulla Gazzetta ufficiale. Proviamo a rispondere a questo quesito e vediamo le ultime novità con il commento del Fondo Monetario sulle pensioni italiane.

Ultime novità Pensioni precoci e quota 41: decreti in gazzetta ufficiale in arrivo

Negli ultimi giorni diversi esponenti dell'area governativa hanno tranquillizzato i precoci e chi vuole uscire con quota 41 dal mondo del lavoro spiegando che i decreti attuativi sono in arrivo sulla Gazzetta Ufficiale.

Pubblicità
Pubblicità

A queste indiscrezioni è arrivata la conferma anche dal Corriere della Sera, che non sembra avere dubbi e nella sua sezione di Economia conferma l'arrivo dei decreti attuativi in Gazzetta Ufficiale entro venerdì 16 giugno 2017. Siamo quindi agli sgoccioli per chi ha i requisiti per utilizzare l'APE Social come forma di uscita anticipata dal mondo del lavoro, sfruttando i 41 anni di contributi (solo per alcune categorie di lavoratori) o chiedendo l'uscita anticipata a 63 anni di età e 30 di contributi (sempre se si è in possesso dei requisiti necessari di cui vi abbiamo già parlato in passato).

Pensioni precoci e anticipate, ultime novità quota 41 e scadenza per presentare domanda

Finalmente quindi sta per diventare realtà la manovra inserita nella scorsa legge di bilancio e che fino ad oggi non aveva ancora trovato conferma ufficiale.

Pubblicità

Per i lavoratori precoci e i quota 41 in possesso dei requisiti non c'è molto tempo da perdere, perchè la prima finestra per presentare domanda scade il prossimo 15 luglio 2017. Intanto l'INPS ha già fatto sapere di esser pronta e che lancerà due circolari su APE sociale e Quota 41 contenenti le procedure da seguire per poter inviare la propria domanda contestualmente con l'arrivo dei decreti attuativi in Gazzetta Ufficiale.

Ultime notizie Pensioni dal Fondo Monetario: Attenzione alla spesa

Intanto, come vi abbiamo anticipato ieri, è arrivato dal Fondo monetario internazionale che ha pubblicato il suo consueto comunicato spiegando che il Pil in Italia è in crescita, e che il paese si è mosso nella direzione giusta per porre il sistema pensionistico su una base stabile. C'è però da stare attenti e "Considerare una riduzione degli alti livelli di spesa pensionistica nel medio periodo, in modo da risolvere le pressioni fiscali che persisteranno finché i vantaggi derivanti dalle riforme del sistema non si concretizzeranno nel lungo periodo". Ovviamente nei prossimi giorni vi diremo di più, e vi terremo informati con le eventuali prossime novità sulle pensioni per i precoci e quota 41, intanto potete continuare a seguirci cliccando segui in alto!