La politica si attiva con un fronte comune contro l'innalzamento automatico dell'età di quiescenza [VIDEO], con una nuova conferenza stampa congiunta dei Presidenti delle Commissioni lavoro di Camera e Senato, Cesare Damiano e Maurizio Sacconi. Un'azione destinata ad aumentare il pressing contro l'applicazione di un parametro che potrebbe innalzare senza gradualità l'età di uscita dal lavoro e che interessa tanto gli anziani quanto i giovani. L'appello dei due parlamentari è quindi quello di "affrontare l'argomento sin d'ora", perché diversamente sarebbe sufficiente l'arrivo di una circolare direttoriale entro la fine dell'anno per portare l'età di quiescenza secondo l'uscita di vecchiaia a 67 anni nel 2019.

Pubblicità
Pubblicità

On. Giacobbe: l'adeguamento "cieco" all'AdV è ingiusto

"La prospettiva che l'età pensionabile cresca ancora, a 67 anni dal 2019, è "troppo" anche per Sacconi", ha affermato nella serata di ieri l'On Anna Giacobbe (PD). "L'adeguamento "cieco" alla #aspettativa di vita dei requisiti previdenziali crea ingiustizie e condizioni insopportabili per molti" e quindi "va fermato. Questo è il punto di cui si è trattato: nessuna certezza per i lavoratori anziani, né per quelli giovani. Bloccare questo aumento dal 2019 (che però sarebbe sancito, in base alla legge, tra pochi mesi, per allora) è l'obiettivo che ci siamo dati, ed è un obiettivo che mette insieme giovani e anziani".

On. Rizzetto: sull'argomento ho presentato proposte emendative

Sulla vicenda non si è fatto attendere il commento dell'opposizione, in arrivo da parte del Vice Presidente della Commissione lavoro alla Camera Walter Rizzetto.

Pubblicità

"Leggo di una conferenza stampa in seno alla quale i presidenti delle Commissioni Lavoro di Camera e Senato (leggasi maggioranza) propongono un intervento sulla cosiddetta aspettativa di vita. Benvenuti! C'è posto", ha affermato l'esponente di FdI. "Lo propongono ora, dopo mesi, anni, che qualcuno lo dice [...] Ricordo loro che, sull'argomento, ho presentato proposte emendative, risoluzioni, interrogazioni. Ora, invece, pensano alla stessa cosa anche gli altri. Il parametro dell'aspettativa di vita va abrogato, non spostato o modificato".

Come da nostra prassi, restiamo a disposizione dei lettori nel caso desiderino aggiungere un nuovo commento nel sito in merito alle ultime novità che vi abbiamo riportato. Mentre per ricevere le prossime notizie di aggiornamento sulle pensioni [VIDEO] vi ricordiamo di usare la funzione "segui" disponibile in alto, vicino al titolo dell'articolo. #Pensioni #Camera dei Deputati