Le ultime novità sul tema #Pensioni aggiornate ad oggi 15 luglio fanno riferimento alle dichiarazioni di Giuliano Poletti in risposta a chi da giorni chiede un congelamento dell'aspettativa di vita. Le parole del ministro del Lavoro non hanno fatto altro che confermare quanto già era stato detto durante il Question Time alla Camera dei Deputati nei giorni scorsi, quando durante un'interrogazione dell'onorevole Walter Rizzetto il ministro aveva risposto formulando praticamente lo stesso concetto di ieri. Dichiarazioni che non hanno trovato una risposta positiva da parte dei sindacati, con Roberto Ghiselli, segretario confederale della Cgil, che ha nuovamente riproposto quelle che erano state le richieste dell'Attivo unitario [VIDEO] tenutosi giovedì a Roma insieme a Cisl e Uil.

Pubblicità
Pubblicità

Blocco aspettativa di vita, Poletti: "Ne parleremo dopo l'estate"

La tematica sul meccanismo automatico che porta un rialzo dell'età pensionabile legata all'aspettativa di vita è quella più discussa da politici e sindacati in quest'ultima settimana, che si è aperta con la richiesta unitaria di Cesare Damiano e Maurizio Sacconi di rinvio strutturale dell'AdV. Sempre Sacconi, nella giornata di ieri, ha scritto in un post pubblicato sul blog dell'associazione Amici di Marco Biagi che è indispensabile un ripensamento della riforma Fornero [VIDEO]. Datata alla giornata di ieri la risposta del ministro del Lavoro. Di fatto, Poletti ha rinviato la discussione sulla speranza di vita a dopo l'estate, quando il Governo avrà - per così dire - le idee più chiare su come muoversi, grazie ai nuovi dati dell'Istat.

Pubblicità

Parole pressoché identiche, eccetto che per la fase temporale forse (allora si era parlato di autunno), a quelle rivolte all'onorevole Rizzetto dieci giorni fa circa, in un Question Time della Camera.

"E' ora di risposte concrete"

L'intervento di ieri di Poletti ha trovato fin da subito la replica di Ghiselli, segretario confederale della Cgil, presente all'ultimo incontro sulla fase 2 della riforma pensioni tra sindacati e Governo tenutosi in settimana, che di fatto non ha fatto registrare alcun passo in avanti sul fronte previdenziale. Per il sindacalista "è necessario che il governo inizi a dare delle risposte concrete", tirando in ballo nuovamente il rinvio dell'aspettativa di vita. In riferimento a quanto dichiarato dal ministro del Lavoro, l'ex segretario generale della Cgil Marche ha risposto dicendo che "non sembra cogliere le sollecitazioni dei sindacati", che hanno chiesto con forza risposte da subito, e non tra un paio di mesi, sulla tematica dell'AdV ma anche su altre questioni, come ad esempio la pensione di garanzia dei giovani.

Pubblicità

A fine luglio, ricordiamo, è atteso un nuovo confronto tra Cgil, Cisl e Uil e l'esecutivo Gentiloni, sebbene una data certa ancora non ci sia.

Per rimanere aggiornati con le ultime notizie sulle pensioni [VIDEO] e tutte le novità su temi quali aspettativa di vita, quota 41 e Opzione Donna cliccate il tasto Segui presente in alto a destra. #pensioni anticipate