Fari puntati sull'argomento della riforma #Pensioni 2017 soprattutto perché nella giornata di ieri c'è stato l'incontro tra il #Governo e i sindacati al Ministero del Lavoro per l'avvio della cosiddetta Fase due della riforma. Stando a quanto riportano le principali testate, e come anticipato ieri, i sindacati starebbero lottando per ottenere un obiettivo: quello di interrompere o modificare l'innalzamento dell'età pensionabile a causa dell'aspettativa di vita [VIDEO]. Anche il presidente dell'Istat Giorgio Alleva ha dichiarato che nel 2019 si accederà alla pensione soltanto a 67 anni.

Riforma pensioni: bloccare l'aspettativa di vita

Un aumento di cinque mesi in avanti, un aumento inaccettabile e che ha subito suscitato polemiche e discussioni tra gli addetti ai lavori e non solo.

Pubblicità
Pubblicità

Anche perché nel 2021, andando di questo passo, si aggiungeranno altri tre mesi, mentre dal 2023 si prevede un aumento di due mesi alla volta. Le previsioni dicono che nel 2031 l'età per accedere alla pensione sarà di 68 anni, nel 2041 di 68 anni e 11 mesi e nel 2051 sarà addirittura di 69 anni e 9 mesi. Ecco perché i sindacati starebbero contestando e pressando il Governo affinché si trovi una soluzione adeguata a tutto questo.

Riforma pensioni: Opzione donna e ottava salvaguardia

Si è tornati a insistere anche sulla necessità di una verifica riguardante la gestione dell'ottava salvaguardia, che permette a determinate categorie di lavoratori di andare in pensione attraverso le regole vecchie, vigenti fino al 2011, ma anche di opzione donna. Per i sindacati c'è un'esigenza di provare a gestire le due situazioni e di discutere sulle risorse utilizzate che sono state inferiori rispetto a quanto era stato previsto.

Pubblicità

Gli altri argomenti toccati riguardano la possibile introduzione di una pensione di garanzia ai giovani, la copertura contributiva per i lavori di cura, il controllo sulla flessibilità in uscita e anche la rivalutazione delle pensioni. L'obiettivo dei sindacati sarebbe quello di gettare nella mischia più interventi possibili, in modo da poterli rendere pronti ed eventualmente inserirli nella legge di stabilità 2018.

Riforma pensioni: le proposte del Governo

Sono state rilevate anche le proposte che l'esecutivo vorrebbe portare avanti. Tra queste, ancora però da formalizzare, ci sono il riscatto gratuito della laurea per chi si iscrive all'università nel 2018, il riconoscimento di una contribuzione figurativa per ogni figlio alle mamme, così come decantate dallo stesso Cesare Damiano [VIDEO]. Insomma, tanti argomenti e tante novità che speriamo abbiano un seguito.

Per rimanere sempre aggiornati sulle ultime notizie riguardanti l'argomento riforma pensioni 2017 è possibile cliccare sul tasto "SEGUI" presente in alto accanto al nome dell'autore di questo articolo. #pensioni anticipate