Pubblicità
Pubblicità

Sono state pubblicate le graduatorie provvisorie d'istituto in seguito all'aggiornamento e all'inserimento in seconda e terza fascia dei docenti precari. Sono state circa 700mila le istanze inoltrate dai supplenti in tutte le regioni della Penisola, con una forte mole di domande spedite nelle regioni del Nord Italia. Milano, Torino e Roma tra le città più scelte dagli aspiranti insegnanti, i quali si chiedono quale siano effettivamente le possibilità di lavorare nel prossimo anno scolastico che sta per aprire i battenti. Intanto il Il Miur, lo scorso 10 agosto 2017, ha pubblicato il decreto numero 616, mediante il quale ha indicato le modalità di conseguimento dei 24 Cfu per accedere al #concorso scuola 2018, ovvero il #Fit.

Pubblicità

Si tratta di un nuovo percorso di di Formazione Iniziale e Tirocinio, con il quale sarà possibile ottenere il ruolo di docenti in modo graduale e verrà retribuito. Niente più costi per l'abilitazione, come avveniva fino allo scorso anno con il Tfa.

Andiamo a scoprire tutte le ultime novità sul concorso docenti. [VIDEO]

Concorso docenti 2018: modalità di acquisizione dei 24 Cfu e i costi

Coloro che vogliono concorrere al Concorso #Scuola 2018 devono acquisire 24 Cfu negli ambiti antropo – psico – pedagogici ed in metodologie e tecnologie didattiche, a meno che non siano in possesso dell'abilitazione e di tre anni completi di servizio. Ma in che modo si possono conseguire tali crediti? I 24 crediti si possono ottenere mediante degli esami che i candidati sosterranno presso enti interni al sistema universitario o dell’Alta formazione artistica, musicale e coreutica.

Pubblicità

Coloro che non hanno ancora terminato il proprio percorso universitario potranno integrare tali esami nel piano di studi senza costi aggiuntivi, mentre chi è già laureato dovrà pagarli singolarmente. Ma andiamo a scoprire quali sono i programmi da studiare per poter superare gli esami ed acquisire i 24 Cfu? [VIDEO]

24 Cfu: ecco i programmi da studiare

Il decreto pubblicato dal Miur ha stabilito gli obiettivi formativi relativi ai 24 Cfu da ottenere per accedere al Concorso scuola 2018. I candidati dovranno sostenere degli esami relativi a quattro ambiti disciplinari:

1) pedagogia, pedagogia speciale e didattica dell’inclusione;

2) psicologia:

3) antropologia;

4) metodologie e tecnologie didattiche.

Per scoprire quali sono i programmi da studiare per i singoli esami clicca qui.