Pubblicità
Pubblicità

Dopo il bando relativo agli insegnanti, quello del personale degli assistenti tecnici ed amministrativi della #Scuola, era quello più atteso. Con la nota numero 37883 che il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato il 1° settembre, il bando è attivo a tutti gli effetti. La data di partenza delle istanze è fissata per il 30 settembre e ci saranno 30 giorni di tempo, cioè fino al 30 ottobre per completare la procedura. Si tratta di un momento fondamentale per quanti aspirano ad entrare a lavorare nella scuola, anche se non sono ancora chiari i meccanismi con i quali i Dirigenti della scuola chiameranno i lavoratori. Potrebbero attingere dalle graduatorie già presenti, oppure sfruttare le Mad, le candidatura tramite messa a disposizione da parte dei soggetti interessati.

Pubblicità

Ecco tutte le informazioni ed alcuni suggerimenti utili per capire dove è più conveniente presentare domanda e dove risulta più facile venire scelti.

Graduatorie esaurite

Come dicevamo, i dirigenti scolastici potrebbero attingere ancora dalle vecchie graduatorie d’istituto. Venire a conoscenza di quelle esaurite o in procinto di esserlo potrebbe essere vantaggioso. Alla stregua del personale docente, anche per gli Ata vale la stessa regola per quanto concerne l’esaurimento delle graduatorie. Una graduatoria si esaurisce quando tutti i presenti hanno lavorato e le successive chiamate sono state effettuate tramite Mad. Malattie, aspettativa, ferie, nuove immissioni in ruolo ma anche le supplenze già affidate sono dati molto variabili che rendono difficile capire dove sono le province più libere.

Pubblicità

Ricerche in rete, presso i siti di vari istituti scolastici potrebbero trarre in inganno [VIDEO]proprio per la variabilità quotidiana dei dati sui posti vacanti. A questo riguardo, le ultime notizie attendibili sono il riepilogo dei posti vacanti dopo le operazioni di mobilità che il giorno 8 Agosto ha reso noto il sindacato della CGIL sul sito flcgil.it. l’altro dato da tenere in considerazione è invece la tabella che il Ministero ha pubblicato lo scorso 11 Agosto e che riguarda il nuovo contingente di immissioni in ruolo.

Dove e come presentare istanza o inviare la Mad

Va ricordato che coloro che avevano i titoli per essere immessi nella graduatoria già esistente, non hanno limiti di profili a cui candidarsi. Chi volesse candidarsi come assistente amministrativo, dai dati di cui parlavamo prima, sembra che le province migliori siano Milano, Torino o Roma. Nelle stesse province, discrete possibilità anche come assistente tecnico, mentre per gli altri profili, un po’ dappertutto è difficile trovare sbocco, con i posti disponibili che non arrivano a 10 in molte province.

Pubblicità

In linea di massima comunque, dopo le operazioni di mobilità e dopo quanto emerso dai dati della Cgil, pare che sia la Lombardia e più precisamente le province di Milano, Bergamo e Brescia quella che da più possibilità di trovare il posto di lavoro. Per le altre regioni, Padova, Vicenza, Torino, Bologna, Roma e Firenze sono tra i migliori siti dove indirizzare le istanze. I modelli di istanza sono ancora in fase di attuazione, anche se le indiscrezioni confermano come saranno i soliti 2, cioè il D1 ed il D2. Il primo per chi desidera iscriversi per la prima volta alle graduatorie di istituto o circolo, mentre il secondo per chi è già presente dallo scorso triennio, ma deve confermare o aggiornare la posizione alla luce di nuovi titoli conseguiti in questi 3 anni. La domanda andrà presentata alla scuola capofila scelta in sede di compilazione dell’istanza. Consegnata direttamente in segreteria, tramite Posta Elettronica Certificata o tramite raccomandata A/R entro il 30 Ottobre 2017, con il timbro postale che farà fede per la scadenza. Successivamente la domanda va completata con la scelta delle 30 scuole dove si desidererebbe lavorare e la procedura in questo caso sarà esclusivamente telematica tramite il sito di istanze on line del sistema Polis, proprio come hanno appena terminato di fare gli aspiranti docenti. #Concorso Pubblico #personale Ata