Pubblicità
Pubblicità

Nella serata di ieri si è concluso l'ennesimo tavolo di confronto [VIDEO] tra Governo e Sindacati per decidere le misure da intraprendere per quanto riguarda la riforma del sistema pensionistico in italia, soprattutto per quanto concerne la #pensione anticipata per #precoci, quota 41, donne e le altre categorie di lavoratori che vorrebbero lasciare il mondo del lavoro dopo una vita di sacrifici. Purtroppo il confronto è stato ancora una volta interlocutorio e il Governo ha "preso tempo" ancora una volta rimandando ogni decisione dopo l'approvazione della nota di aggiornamento del DEF. Vediamo le ultime notizie e le novità con le reazioni dei sindacati post-incontro.

Pubblicità

Ultime novità Pensione anticipata 2017 e precoci: parla Poletti risponde Pedretti

Il ministro del Lavoro Poletti nella serata di ieri dopo l'incontro con i sindacati ha rilasciato alcune dichiarazioni a proposito della pensione anticipata [VIDEO] e ha parlato di "sentiero stretto", anche se poi ha ricordato che esiste la possibilità di regolarizzare lo strumento dell'APE, che al momento è un regime sperimentale. Ogni decisione sulle altre criticità, come i precoci che non rientrano nell'ape social o i lavoratori che chiedono di andare in pensione dopo 41 anni di contributi senza limiti di età anagrafica, sarà presa dopo la prossima nota di aggiornamento del Def che sancirà quante risorse sono realmente disponibili per questo tipo di interventi.

In risposta a Poletti su Facebook il segretario generale della CILS Ivan Pedretti ha scritto poche ore fa che "Sentiero stretto.

Pubblicità

Non ci sono le risorse. Limiti di bilancio. Sulle #Pensioni un governo di ragionieri non sta rispondendo ai problemi di centinaia di migliaia di persone. Il confronto deve andare avanti ma deve anche produrre dei risultati. Come dico ormai da qualche giorno se non ci saranno è bene lavorare tutti insieme e unitariamente alla mobilitazione". Parole dure che dimostrano l'insoddisfazione dopo questo incontro.

Pensioni anticipate e ultime notizie su quota 41 e APE Donne: dichiarazioni di Landini e Proietti

Sulla pensione anticipata delle Donne è intervenuto il segretario generale della UIL Domenico Proietti che ha spiegato come il Governo ancora una volta abbia eluso risposte concrete sul tema pensionistico mentre la UIL "Ha ribadito le nostre proposte mettendo in primo piano il tema delle donne". Sono arrivate nella nottata di ieri anche le dichiarazioni di Maurizio Landini che ha puntato ancora una volta l'indice contro la Legge Fornero spiegando che è necessaria una riforma e che va impedito a tutti i costi un nuovo aumento dell'età pensionabile., oltre a "riconoscere il lavoro di cura familiare e le mansioni gravose". Voi cosa ne pensate di questo ennesimo incontro? Fatecelo sapere qui o sulla pagina facebook "Ultime Pensioni" e ricordatevi che se volete potete cliccare sul tasto segui in alto per esser sempre aggiornati sulle ultime novità relative alla pensione anticipata, per precoci e quota 41.