La riforma delle #Pensioni, notizie alla mano, stenta ancora a decollare mancando ancora novità rilevanti all'appello per Ape volontaria e social. Per la prima, rimangono ancora poco chiari i tempi per la pubblicazione del decreto attuativo, con le ultimissime che ne pronosticano l'uscita in Gazzetta Ufficiale a settimane.

Mentre si parla di Ape social donne [VIDEO], è ancora attesa per le risposte dalla graduatoria per l'anticipo gratuito sulle pensioni, oggi previste entro il 15 ottobre. In caso di beneficiari in eccesso rispetto agli stanziamenti, il rischio è quella di un rinvio della decorrenza. Ecco le ultime notizie in merito dalla riforma delle pensioni 2017.

Pubblicità
Pubblicità

Ultimissime per l'attesa del decreto attuativo Ape

Per gli anticipi pensionistici (Ape) varati con la Legge di Bilancio 2017 sono in arrivo appuntamenti da non dimenticare. Per quanto riguarda l'Ape volontaria [VIDEO], le ultimissime notizie hanno prospettato la pubblicazione del decreto attuativo nelle prossime settimane. Come noto, a seguito della firma apposta dal presidente del Consiglio (il 4 settembre) per la riforma pensioni, le novità ancora mancanti riguardano la registrazione da parte della Corte dei Conti, con la conseguente pubblicazione del decreto in Gazzetta Ufficiale.

Le ultime notizie sull'Ape volontaria non rendono possibile stabilire la data precisa della pubblicazione, che dovrebbe in ogni caso essere prevista per fine settembre o inizio ottobre. Ma le novità in attesa dell'operatività della misura non si esauriscono alla registrazione in Gazzetta Ufficiale del decreto.

Pubblicità

Anche in quel caso dovrà essere reso noto l'accordo tra Ania (assicurazioni) e Abi (banche), che dovrà essere completato entro 30 giorni dalla notizie sulla pubblicazione del decreto.

I tempi per l'Ape volontaria non lasciano quindi delineare un avvio immediato dell'istituto. Sulla base delle ultime news dalla riforma delle pensioni le domande non potranno essere presentate prima di ottobre, mentre per il riconoscimento dell'indennità (che potrà essere anche retroattiva) si dovrà attendere ancora più a lungo tra certificazioni e domande che toglieranno almeno un ulteriore mese.

Ape social, fra un mese graduatoria e notizie su domande

Sul fronte dell'#Ape Social le novità si faranno sentire a breve per quasi 40 mila persone che hanno inoltrato domanda per l'anticipo. Le notizie dall'Inps sulla graduatoria dovranno essere inviate ai richiedenti entro un mese e, più precisamente, entro il 15 di ottobre.

La data è la stessa per le risposte della Quota 41, la pensione anticipata per lavoratori precoci.

Pubblicità

In ballo c'è il riconoscimento dell'indennità per l'uscita promessa con la riforma delle pensioni 2017. In merito a Quota 41 e Ape social, le notizie che suscitano maggiore attenzione sono quelle circa il numero dei beneficiari a seguito dell'elaborazione della graduatoria.

Dalla somma dei richiedenti delle due misure sono infatti risultate circa 6 mila domande in eccesso rispetto alla stima iniziale del governo. Se il tasso di esclusione delle domande sarà basso, il rischio è che si possa concretizzare il rinvio della decorrenza per chi è posizionato più in basso in graduatoria. #lavoro 2017