Pubblicità
Pubblicità

Torniamo ad aggiornare le lettrici della nostra rubrica "#Parola ai comitati" con alcuni commenti dell'ultima ora rilasciati in esclusiva dal Segretario generale UIL Domenico Proietti per il Comitato Opzione Donna Social. A proposito del confronto, il sindacalista ha espresso prima di tutto le proprie perplessità in merito alle coperture. "Il Governo continua ad essere vago sulle risorse e questo ci preoccupa. Noi abbiamo ribadito le nostre proposte mettendo in primo piano il tema delle donne", ha quindi evidenziato Proietti. Per quanto riguarda invece i prossimi passaggi, dalla Uil si traccia la strada per un maggiore coinvolgimento della base.

Pubblicità

"Dobbiamo far crescere la mobilitazione per conseguire obiettivi che sono stati individuati in queste settimane di confronto e per continuare a reintrodurre principi di equità e giustizia nel nostro sistema previdenziale [VIDEO]", ha concluso il sindacalista.

Pensioni flessibili, il commento in arrivo dal Comitato Opzione Donna Social

Sulla stessa lunghezza d'onda la fondatrice del CODS, che ha commentato la nota stampa diffusa da una primaria agenzia d'informazione spiegando il punto di vista del Comitato. "L'agenzia rilasciata dal Ministro Poletti è indefinibile e lascia piuttosto perplessi, considerato che il Def con i suoi risultati e l'allocazione degli ammontari delle varie voci di bilancio non renderà note le sue risultanze fino a fine mese", ha evidenziato Orietta Armiliato.

Pubblicità

È chiaro quindi che nel brevissimo termine permane ancora la situazione di incertezza [VIDEO], mentre dal Comitato si attendono risposte. "Francamente, ci si aspettava una qualche proposta che necessitasse solo di un "definitivo maquillage" nel momento in cui tali importi fossero stati palesati. A questo punto, i tempi per la trattazione diventeranno sempre più stringenti" ricorda la rappresentante delle iscritte, rimarcando che "intanto aumenterà la preoccupazione e lo stress da attesa delle lavoratrici, che necessitano di conoscere se ci potrà essere una qualche soluzione che possa anticipare la propria quiescenza".

Come da nostra prassi, restiamo a disposizione dei lettori nel caso desiderino aggiungere un nuovo commento nel sito. Mentre per ricevere le prossime notizie di aggiornamento sulle pensioni [VIDEO] ricordiamo di utilizzare la funzione "segui" disponibile in alto, vicino al titolo dell'articolo. #Pensioni #sindacati