Con la nota numero 37883 del 1° settembre 2017, è stato pubblicato il decreto del #Miur (il Ministero per l’Istruzione, l’università e la ricerca) sull’aggiornamento delle graduatorie d’istituto terza fascia del personale ATA delle scuole che rimarranno valide per il triennio 2017-2020.

Si tratta delle graduatorie alle quali i dirigenti d’istituto potranno attingere per le supplenze del personale amministrativo, tecnico ed ausiliario per le quali il MIUR ha specificato, con la nota in questione, quali sono i requisiti, le date e le procedure per la presentazione della domanda.

Graduatorie ATA terza fascia, chi può fare domanda

Potranno presentare domanda per l’inserimento o l’aggiornamento della propria posizione nelle graduatorie del personale ATA terza fascia delle scuole, tutti i possessori di un diploma di scuola media superiore, per quanto riguarda il personale amministrativo (segreterie), mentre per gli ausiliari collaboratori scolastici (bidelli), non è più sufficiente la licenza media, come per il precedente bando del 2014, ma è richiesto almeno il diploma di qualifica triennale rilasciato dagli istituti professionali.

Pubblicità
Pubblicità

Per chi ha già fatto domanda d’inserimento in graduatoria nel 2014, rimangono ovviamente validi i titoli presentati.

Nel caso degli assistenti tecnici, i requisiti richiesti variano a seconda della qualifica richiesta:

  • Cuoco: richiesto il diploma alberghiero oppure la qualifica professionale di Operatore dei servizi di ristorazione, settore cucina);
  • Addetto alle aziende agrarie: è richiesto Diploma di qualifica professionale di operatore agrituristico oppure operatore agro ambientale oppure operatore agro industriale;
  • Guardarobiere: è necessario il diploma professionale di Operatore della Moda;
  • Infermiere: richiesta la Laurea in scienze infermieristiche.

Quando fare domanda per le graduatorie ATA e moduli da utilizzare

Il decreto del MIUR specifica che la domanda per l’aggiornamento o l’inserimento nelle graduatorie personale ATA terza fascia potrà essere presentata a partire dal 30 settembre e fino al 30 ottobre 2017.

Pubblicità

La domanda dovrà essere inviata ad una della scuole dalla provincia alla quale si intende iscriversi secondo le seguenti modalità:

  • a mano;
  • a mezzo PEC (posta elettronica certificata);
  • a mezzo raccomandata con avvivo di ricevimento.

I moduli da utilizzare saranno disponibili sul sito del MIUR e saranno il modello D1, per chi deve chiedere per la prima volta l’inserimento in graduatoria, e il modello D2 per chi deve chiedere l’aggiornamento. Sarà inoltre possibile chiedere il depennamento dalla graduatoria per chi intende presentare domanda per una provincia diversa da quella prescelta nel 2014.

Una volta conclusa la prima fase di invio delle domande, il MIUR renderà noti i termini entro i quali dovrà essere effettuata la scelta delle venti scuole della provincia per le quali viene richiesto l’inserimento nella graduatoria d’istituto. Tale scelta dovrà essere effettuata direttamente sul portale Istanze Online del MIUR, previa registrazione. #graduatorie istituto #Graduatorie AtA