Pubblicità
Pubblicità

Le ultime novità sulle pensioni anticipate [VIDEO] di oggi 11 settembre arrivano direttamente da Claudio Ardizio, coordinatore nazionale del Comitato Esodati d'Italia e promotore di diverse manifestazioni e presidi avvenuti in passato per chiedere soluzioni per gli esodati e perle altre categorie che voglio uscire dal mondo del lavoro come ad esempio i #precoci. Nel primo incontro avvenuto il 7 settembre non ci sono state risposte da parte del Governo, e se le cose rimarranno tali è pronto un presidio davanti al Ministero del lavoro in data 20 settembre 2017.

Ultime novità Pensioni esodati e Opzione donna: presidio il 20?

Per avere certezze si aspetterà il prossimo incontro tra Sindacati e Governo [VIDEO] previsto per il 13 settembre, intanto Ardizio ha fatto sapere che "Abbiamo ottenuto i permessi dalla questura di Roma per 2 presidi al MdL mercoledì 20 settembre dalle ore 9 30 alle ore 12 30, ove nel caso non fossero date risposte positive per noi ai sindacati, chiederemo un incontro ad HOC per discutere con MdL di Soluzioni strutturali per Esodati e Opzione donna e nel pomeriggio a DG INPS dalle 14 alle 18 per avere le tabelle dei costi e delle risorse non utilizzate in ottava salvaguardia anno per anno per utilizzarle per soluzioni definitive per gli esodati esclusi e per problemi per ritardi invio lettere di certificazione per 8 salvaguardia".

Pubblicità

Pensioni anticipate ultime novità oggi 11 settembre per OD ed esodati, le richieste al Governo

Di seguito, grazie a Claudio Ardizio, vi riportiamo la email che è stata inviata al Ministro del lavoro Giuliano Poletti al Dott Luigi Caso e collaboratori e dirigenti del MEF in cui vengono spiegate le richieste per gli esodati, per i precoci e per l'Opzione Donna. "Chiediamo una soluzione strutturale definitiva utilizzando le risorse non utilizzate in in ottava che dal FOSF devono essere destinate solo a dare soluzione agli esodati , come i sindacati si sono impegnati a chiedere al Governo. (...) L'INPS sta lavorando domande per APE e quota41 a cui devono dare risposte entro il 15 ottobre e hanno bloccato invii la lettere di salvaguardia anche a chi la attente con decorrenza dal 1 novembre 2017, rischiando di fargli perdere mesi di pensione..

Pubblicità

Chiediamo rapida soluzione al Governo intervenendo su DG INPS e comunicandolo ai sindacati, negli incontri". Ardizio con la lettera inviata ricorda anche che "La reportistica manca anche per il contatore di opzione donna e per le risorse non utilizzate per OD". Noi vi terremo informati come sempre sugli incontri dei prossimi giorni e dopo il 13 settembre sapremo se la manifestazione del 20 di questo mese verrà organizzata o meno. Continuate a seguirci cliccando segui in alto e per leggere il post completo di Ardizio potete andare sul gruppo facebook Ultime #Pensioni. #APE SOCIALE