Pubblicità
Pubblicità

Si infiamma la discussione politica sulla riforma #Pensioni, proprio oggi 13 settembre, giorno in cui sindacati e Governo si riuniscono nuovamente al tavolo delle trattative per decidere le soluzioni per la pensione anticipata da inserire nella prossima legge di bilancio. Negli ultimi giorni si è parlato molto di due temi importanti: l'abolizione dell'adeguamento automatico per i requisiti pensionistici all'aspettativa di vita e le misure per consentire alle donne di uscire dal mondo del lavoro, dopo la fine del regime sperimentale chiamato #Opzione Donna. Proprio a questo proposito sono state diverse le ipotesi messe sul tavolo, e in queste ore ha voluto dare il suo parere sulla questione anche il presidente dell'INPS Tito Boeri.

Pubblicità

Pensioni anticipate donne: ultime novità, Boeri all'attacco contro APE Rosa?

Per quanto riguarda le notizie di oggi 13 settembre sulla pensione anticipata per le donne, dobbiamo partire dalle pesanti parole di Boeri, che non usa mezzi termini e spiega il suo punto di vista: nessun taglio dei requisiti pensionistici per le donne lavoratrici che hanno avuto figli. Questa posizione è giustificata da Boeri che spiega "Bisogna evitare scorciatoie" questo perchè la scelta sarebbe anche del datore di lavoro e le donne non avrebbero potere contrattuale, rischiando che il datore "sfrutti la possibilità di fare uscire anticipatamente le donne con figli per ridurre la forza lavoro, obbligandole a prendere una pensione molto bassa per il resto della loro vita". Secondo Boeri il problema vero su cui bisogna concentrarsi è che per le donne sono "frequenti le discontinuità nella carriera lavorativa".

Pubblicità

Per Boeri quindi le misure inerenti le pensioni devono andare nella direzione di "Intervenire sull'accesso al mercato del lavoro delle donne" e non su eventuali sconti per i lavori di cura o per aver avuto figli durante la loro vita. Ovviamente non si sono fatte aspettare le risposte dei sindacati, come quella dell'ON Davide Baruffi [VIDEO]e delle lavoratrici che anche sui social hanno manifestato il proprio disappunto, scrivendoci in molte sulla pagina facebook "Ultime Pensioni".

Pensione anticipata e APE, ultime notizie: abolire l'aspettativa di vita

Nella giornata di oggi, Governo e Sindacati si riuniranno di nuovo per parlare della fase due delle pensioni e uno dei temi su cui CGIL, CISL e UIl chiederanno un intervento è il blocco dell'aspettativa di vita. SI punta a fermare l'innalzamento automatico dell'età pensionabile e il segretario della CISL Ivan Pedretti si è già detto disposto a far partire una mobilitazione [VIDEO]contro il Governo in caso queste richieste siano ancora una volta ignorate. Come sempre noi vi terremo aggiornati su quanto avverrà oggi nel pomeriggio e vi informeremo su eventuali misure in discussione per favorire la pensione anticipata. Per seguirci potete cliccare come sempre sul tasto segui in alto e sarete aggiornati con tutte le ultime novità. #precoci