Pubblicità
Pubblicità

#assunzioni nei musei di tutta Italia grazie al concorso per diplomati che il Mibact, Il Ministero dei Beni, delle Attività Culturali e del Turismo, ha indetto attraverso Ales – Arte Lavoro e Servizi, la società in house del Ministero che selezionerà Addetti per l’assistenza al pubblico e la vigilanza da assumere presso i musei di diverse Regioni con contratti di lavoro a tempo determinato.

Assunzioni Mibact, lavoro per diplomati nei musei

Le annunciate [VIDEO]assunzioni [VIDEO] di diplomati da parte del Mibact avverranno, come detto, dopo una selezione da parte della società Ales che ha pubblicato sul suo sito le modalità per partecipare al concorso.

Pubblicità

Tra i requisiti richiesti, oltre al diploma di scuola secondaria superiore, la conoscenza a livello intermedio superiore B2 della lingua inglese parlata e scritta ed una precedente esperienza lavorativa nel ruolo di custode, guida turistica o addetto all’accoglienza presso strutture museali o archeologiche. Ai fini della valutazione dell’esperienza, non verranno prese in considerazione eventuali periodi di tirocinio, di volontariato, di stage oppure di formazione scolastica.

Le posizioni messe a disposizione riguardano la figura di Addetti per l’assistenza al pubblico e la vigilanza che avranno il compito di occuparsi della prima accoglienza dei visitatori gestendo la biglietteria e fornendo informazioni storiche e artistiche, ove necessario anche in lingua inglese. Gli addetti dovranno inoltre assicurare la sorveglianza dei beni esposti nei luoghi dove presteranno servizio e vigilare sul rispetto del regolamento del museo e delle vigenti disposizioni relative alla sicurezza.

Pubblicità

Selezioni per le assunzioni del concorso Mibact

La domanda di partecipazione al concorso [VIDEO]Mibact dovrà essere inviata entro la scadenza del 30 ottobre attraverso il sito Ales, sul quale è possibile compilare la relativa scheda anagrafica, autocertificare

Il possesso dei requisiti richiesti, e allegare il proprio curriculum vitae.

Le selezioni avverranno attraverso un test tecnico a risposta multipla con il quale saranno verificate le conoscenza specifiche richieste, con particolare riguarda alla lingua inglese, alla conoscenza della storia dell’arte, della normativa dei beni e delle attività culturali, dell’applicazione delle tecniche di accoglienza del pubblico e dei dispositivi di protezione nei musei,

I primi 120 classificati nella graduatoria risultante saranno ammessi a sostenere un colloquio conoscitivo tecnico-motivazionale.

I candidati che risulteranno vincitori del concorso saranno inseriti in una graduatoria dalla quale il Mibact potrà attingere per assunzioni a tempo determinato presso le strutture museali e archeologiche gestite dal Ministero nelle seguenti regioni: Piemonte, Lombardia, Veneto, Liguria, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Marche, Abruzzo, Lazio, Molise, Campania, Puglia, Basilicata e Calabria. #Concorso Pubblico #Lavoro giovani