Pubblicità
Pubblicità

Non arrivano notizie confortanti per quanto riguarda la pensione anticipata [VIDEO] per tutti coloro che da tempo chiedono modifiche strutturali alla legge Fornero per permettere ai lavoratori di uscire dal mondo del lavoro con qualche anno di anticipo. Per precoci, quota 41 e #Opzione Donna le cose non si stanno mettendo bene, e come sempre a rompere le uova nel paniere è la mancanza di risorse finanziarie per poter apportare modifiche all'attuale legge pensionistica e per fermare l'aumento dei requisiti dovuto dall'aspettativa di vita. L'aggiornamento del Def (documento di economia e finanza) appena rilasciato, conferma l'orientamento del Governo a stanziare poche risorse per la riforma previdenziale e l'allarme sui conti viene lanciato anche da Bankitalia e dallla corte dei conti: "sulle #Pensioni e sull'aspettativa di vita non si torna indietro".

Pubblicità

Pensioni anticipate ultime notizie dal DEF: Bankitalia e Corte dei Conti contro la riforma

Le previsioni inserite all'interno della nota di aggiornamento al DEF per quanto riguarda le pensioni, parlano di un aumento dei costi nel corso dei prossimi 20 anni, fino ad arrivare al 3,1% di Pil, (oltre 50 miliardi di euro ) causati dall'aumento dell'aspettativa di vita. Inoltre l'allarme sulle pensioni arriva anche da Bankitalia che spiega come l' l'importante sia che non si torni indietro con le riforme, tra cui quella previdenziale: "Le ultime proiezioni sulla spesa pensionistica mettono in evidenza l'importanza di garantire la piena attuazione delle riforme approvate in passato, senza tornare indietro." Dello stesso parere è anche la Corte dei Conti, che tramite il presidente Martucci ieri ha affermato che bisogna "Confermare i caratteri strutturali della riforma Fornero" focalizzandosi soprattutto su quello contro cui molti lavoratori si stanno battendo da tempo: "A partire dai meccanismi di adeguamento automatico di alcuni parametri (come i requisiti anagrafici di accesso alla evoluzione della speranza di vita)".

Pubblicità

Ultime Notizie Pensioni precoci e opzione donna: ed ora?

Cosa succederà ora? E cosa faranno i sindacati [VIDEO] per cercare di apportare modifiche per la #pensione anticipata, per quota 41 e per opzione donna? Al momento Poletti non ha ancora convocato la riunione con i leader delle sigle sindacali per discutere del DEF, mentre le organizzazioni di categoria e molti esponenti politici (dal M5S alla Lega Nord) stanno chiedendo a gran voce modifiche alla Riforma Fornero e i sindacati potrebbero organizzare una mobilitazione generale sulle pensioni. Intanto al momento l'abolizione dell'aspettativa di vita sembra sempre più lontana e l'età pensionabile innalzata a 67 anni dal 2019 sempre più reale... Noi continueremo a fornirvi tutte le ultime novità sulle pensioni, se volete restare aggiornati cliccate segui in alto o seguiteci sulla pagina facebook 'Ultime Pensioni'