Pubblicità
Pubblicità

In questi giorni ci stanno scrivendo in privato moltissimi lavoratori precoci alle prese con le risposte che l'Inps [VIDEO]sta loro inviando, tanti, anzi tantissimi restano i dubbi, cerchiamo allora di chiarire attraverso una mini guida, visto che mancano pochi giorni alla graduatoria che l'#Inps dovrà stilare, alcune delle risposte che si stanno visualizzando sul portale Inps. Oggi ci occuperemo della dicitura che segnala che la domanda è passata dall'essere in 'lavorazione' a 'definita'. I dettagli all'11/10/2017

Pensioni precoci, ecco cosa vuol dire 'definita'

Partiamo da una domanda frequentissima che gli utenti che ci seguono ci stanno facendo, e che una lavoratrice precoce, Lucia Guerra, ha fatto pubblicamente sul gruppo 'lavoratori precoci uniti a tutela dei propri diritti', copiamo la sua richiesta:

"buonasera, adesso guardando sul sito Inps alla domanda per i requisiti precoci di mio fratello dove fino a stamani c'era scritto in elaborazione ora c'è scritto definita cosa vorrà dire? che è stata accettata o no? c'è qualcuno che lo può sapere?"

Rispondiamo facendo presente che tale risposta non è completa, significa solamente che è stata presa in considerazione la pratica Inps consegnata, ora per scoprire se la domanda è stata accolta o meno e necessario svolgere una piccola operazione aggiuntiva sul portale.

Pubblicità

La lavoratrice per scoprire il suo destino previdenziale, ormai appunto definito da chi ha visionato la sua pratica, dovrà dove c'è scritto definita a sinistra all'inizio della riga cliccare sul segno + , lì potrà scoprire se avrà diritto o meno alla prestazione.

Purtroppo dopo questa indicazione la lavoratrice ha indicato: "ho cliccato sul più appare 'no diritto' ma non vi è scritto il perché [VIDEO]". Questa effettivamente è un'altra lamentela che sta invadendo i social, l'Inps al momento non sta specificando le ragioni dei rifiuti, non restano che due opzioni informarsi al patronato o alla sede Inps più vicina per cercare di farsi aiutare, oppure attendere la comunicazione per via posta ordinaria che L'Inps dovrebbe comunque fornire a chi non è stato considerato 'avente diritto'.

Pensioni, INPS ha tempo fino al 15 ottobre per inoltrare risposta

In questi giorni è iniziato il countdown , mancano infatti appena 4 giorni al 15 ottobre, data fissata entro la quale l'Inps dovrebbe fornire la graduatoria dei beneficiari che potranno usufruire dell'assegno pensionistico dal 2017.

Pubblicità

Ricordiamo che anche quanti hanno ottenuto risposta positiva, ' si diritto', non sono ancora certi di potersi vedere erogato l'assegno entro l'anno in corso. Tutto dipenderà da quante domande delle 66.000 verranno accolte, dal momento che i fondi al momento , stando a quanto stanziato nella Ldb 2017, non sono disponibili per tutti , ma per 60.000 lavoratori. Nel prossimo articolo ci occuperemo della dicitura ' trasferimento della richiesta ad altra sede'.

Continuate a seguirci iscrivendovi attraverso questo link sul nostro portale #Pensioni al fine di comprendere giorno per giorno tutte le risposte che l'Inps sta inoltrando.