Pubblicità
Pubblicità

Le ultime novità di oggi 10 ottobre 2017 sulle Pensioni anticipate [VIDEO] riguardano i prossimi appuntamenti per manifestare il proprio disaccordo e le nuove parole rilasciate da Elsa Fornero in un intervista per il libro "È il futuro, bellezza! I giovani e la sfida del lavoro" di Benedetta Cosmi. Vediamo allora i due appuntamenti in calendario per i #precoci e per i quota 41 e il passaggio riguardante le #Pensioni del libro citato.

Pensioni Precoci ultime novità oggi 10 ottobre: due appuntamenti importanti

Sono molti i gruppi che si sono uniti alla mobilitazione del 14 ottobre, da quelli a sostegno delle donne come Opzione Donna proroga al 2018 a quelli per la quota 41 come ad esempio '41 X tutti lavoratori uniti'.

Pubblicità

Anche i lavoratori precoci [VIDEO] saranno in piazza, come ricordato dagli amministratori del gruppo "lavoratori precoci uniti a tutela dei propri diritti". Il moderatore Alfiere de Angelis ha ricordato in un post i prossimi 2 appuntamenti: "Due appuntamenti importanti ci attendono. Il 14 ottobre manifestazione davanti alle prefetture e l'8 novembre udienza da Papa Francesco. Per il 18 contattate i coordinatori dei comitati e partecipiamo in tantissimi. Per l'8 novembre richiederò altri 50 pass, chi fosse interessato a partecipare mi invii nome e cognome. Cerchiamo di partecipare il più possibile a tutte le iniziative per far sentire la nostra voce."

Pensione anticipata 2017 ultime notizie: parla Elsa Fornero

Ecco di seguito l'interessante passaggio dell'intervista a Elsa Fornero che sarà inclusa nel volume "È il futuro, bellezza! I giovani e la sfida del lavoro" di Benedetta Cosmi.

Pubblicità

La Fornero racconta come è nata la sua riforma pensionistica quando era Ministro del Lavoro del Governo Monti: "Venni incaricata di preparare con urgenza la riforma delle pensioni. Chiesi: quanto tempo ho? Mi dissero «due settimane, massimo venti giorni». Il lavoro cominciò subito, insieme a collaboratori sconosciuti con i quali cercai di instaurare un clima di reciproca fiducia, con un dialogo fitto tra il ministero del Lavoro, Palazzo Chigi e il Tesoro (dove peraltro vi era a capo la stessa persona) che sostanzialmente consideravano le mie proposte non sufficienti a fronteggiare la crisi finanziaria in atto. (..) Lo stesso partito di Berlusconi approvò quelle misure, richieste anche nella famosa lettera della Bce dell’estate 2011, che il suo governo non era stato in grado di far approvare, in particolare quella pensionistica e quella del lavoro". Come sempre vi ricordiamo che potete restare aggiornati lasciando un mi piace sulla pagina facebook Ultime Pensioni, e cliccando segui in alto, noi vi forniremo tutte le ultime notizie sulle pensioni per precoci e non solo. #pensione anticipata