Pubblicità
Pubblicità

Dopo l'incontro di ieri tra Governo e sindacati [VIDEO]l'esecutivo ha deciso di presentare il pacchetto che riguarda le modifiche per la pensione anticipata e di vecchiaia tramite emendamenti alla legge di bilancio 2017. Manca però l'intesa con tutti i sindacati visto che se CISL e Uil sembrano convinti dalle misure adottate, la CGIL per voce della Camusso rilancia il suo dissenso e si mobilita per scendere in piazza il prossimo 2 dicembre 2017. Ecco tutte le ultime notizie sulle #Pensioni di oggi 22 novembre, con le parole dell'Onorevole Patrizia Maestri, membro della commissione permanente lavoro alla Camera.

Pensione anticipata ultime novità di oggi 22 novembre 2017: Parla Maestri

Ieri sera dopo la comunicazione della CGIL di scendere in piazza, Patrizia Maestri ha scritto un interessante post sulla sua pagina facebook:

"La CGIL Confederazione Generale Italiana del Lavoro legittimamente ritiene insufficiente la proposta complessiva del Governo sulle pensioni e proclama una mobilitazione per il 2 dicembre.

Pubblicità

Rispetto la scelta del sindacato e considero sbagliati gli attacchi che vengono rivolti perché attaccando la CGIL si attaccano anche i milioni di lavoratori che chiedono risposte ai problemi reali del lavoro e della previdenza. Avrei voluto che il Governo facesse un altro passo in avanti e si arrivasse ad un accordo unitario perché penso fosse possibile rinviare l' aumento dell'aspettativa di vita al 30 giugno 2018.In ogni caso, il nostro impegno continuerà in Parlamento per migliorare le norme che il Governo ci presenterà.

In particolare: riteniamo necessario prolungare e rendere strutturale l’#ApeSociale almeno fino al 2019 verificando la possibilità che le nuove categorie inserite nei lavori gravosi (agricoli, siderurgici, marittimi e pescatori) vi possano accedere; che i contributi figurativi riconosciuti alle lavoratrici siano di 1 anno per ogni figlio (fino a un tetto di 3); che ai giovani che avranno le pensioni liquidate con il sistema contributivo venga abbassato (da 1,5 a 1,2 volte il minimo pensionistico) il limite che consente l’accesso alla pensione.

Pubblicità

Ultime notizie oggi su Pensioni anticipate: mobilitazione per il 2 dicembre

Le dichiarazioni sulle pensioni [VIDEO] rilasciate oggi 22 dicembre, subito dopo la fine del tavolo di confronto tra Governo e Sindacati sono molto diverse, con il Governo e la CISL che sono soddisfatti del lavoro svolto, mentre per la Uil la posizione è articolata: "Abbiamo fatto il massimo possibile con le condizioni economiche date. Abbiamo aperto una breccia sulla rigidità della legge Fornero". Posizione invece totalmente contraria per la CGIL che accusa il Governo di aver utilizzato risorse ridotte per il problema pensionistico e definisce "Un'occasione persa, in termini di prospettiva del sistema, pensiamo in particolare ai giovani e alle donne". Per questo motivo è stata già annunciata la mobilitazione unitaria in tutte le piazze d'Italia per il 2 dicembre, noi come sempre vi forniremo maggiori dettagli nei prossimi giorni. Per esser sempre aggiornati sulla #pensione anticipata 2017 potete cliccare segui in alto vicino al nome Stefano Rodinò.

Pubblicità