Pubblicità
Pubblicità

Il capitolo della riforma #Pensioni sempre di più al centro del programma elettorale del Movimento 5 stelle di Beppe Grillo in vista delle elezioni politiche del 2018 quando il candidato premier #Luigi Di Maio proverò a conquistare l'ambita poltrona di Palazza Chigi. Abolizione della legge Fornero, più flessibilità in uscita dal lavoro verso nuove forme di pensione anticipata, tagli alle pensioni d'oro aumento delle minime [VIDEO]. Questo, in estrema sintesi, il programma pentastellato di cui parlano ormai da tempo diversi parlamentari, tra i quali Luigi Di Maio e Alessandro Di Battista, che anche nella campagna elettorale per le elezioni regionali in Sicilia hanno parlato in ogni comizio di riforma pensioni e di abolizione della legge Fornero, che continua ad essere anche il cavallo di battaglia della Lega di Matteo Salvini.

Pubblicità

Pensioni, M5s e Lega per la cancellazione della legge Fornero

"La dobbiamo abolire", ha più volte detto il vice presidente della Camera nel suo tour in Sicilia parlando della legge Fornero. Il candidato premier del Movimento 5 stelle ha rilanciato ieri il tema della previdenza [VIDEO]e ha replicato al leader di Forza Italia Silvio Berlusconi che continua a promettere l'aumento delle pensioni minime a mille euro al mese più la tredicesima senza indicare, però, dove troverà le relative coperture finanziarie. Di Maio, invece, propone di portarle a oltre 780 euro al mese, indicando però i capitoli del bilancio da cui prenderà le somme, i dettagli saranno illustrati nelle prossime settimane dal candidato premier pentastellato. "L'obiettivo del nostro programma - ha detto ieri Di Maio - è migliorare la qualità della vita degli italiani, dargli - ha sottolineato secondo quanto riporta l'Ansa - più serenità e più felicità".

Pubblicità

Di Maio: su pensioni abbiamo coperture ma Berlusconi le ha?

E per dare "più serenità e più felicità" agli italiani è necessaria, secondo il leader #M5S, anche la riforma pensioni che potrà creare le condizioni non solo per mandare a riposo gli ultrasessantenni ma pure per fare spazio ai giovani nel mondo del lavoro. "Su questo - ha sottolineato Di Maio ieri al Trivulzio di Milano - dobbiamo lavorare per le persone meno giovani e le pensioni [VIDEO]". Dopo la battaglia per l'abolizione dei vitalizi dei parlamentari, sembra concentrarsi più sulla riforma pensioni nel suo complesso negli ultimi giorni il Movimento 5 stelle, già in piena campagna elettorale - come del resto tutti gli altri partiti - per le elezioni politiche del 2018.