Pubblicità
Pubblicità

Gennaio sta per iniziare e come tutti gli anni sarà il periodo dei saldi invernali [VIDEO]. Proprio a ridosso della fine delle festività natalizie si potrà iniziare a far shopping a prezzi ribassati. A Londra, così come nel resto del Regno Unito, si è partiti nel giorno del Boxing Day (26 dicembre), invece in Italia si comincerà alla vigilia dell’Epifania, tutti lo stesso giorno, anche se permangono alcune eccezioni. Quest’oggi andremo a scoprire le date che riguarderanno le città di Milano, Roma e Napoli.

Saldi invernali in Lombardia, Lazio e Campania

Il countdown che darà il via ai saldi della stagione invernale sta per terminare.

Pubblicità

L’inizio sarà fissato a venerdì 5 gennaio in Lombardia, Lazio e Campania. Questa la data da cerchiare in rosso per le città di Milano, Roma e Napoli, dove sarà corsa alla ricerca di capi griffati a prezzi ridotti. Dopo averli a lungo corteggiati nelle vetrine dei negozi, finalmente si potranno acquistare a cifre più accessibili. Nel capoluogo lombardo, dove i #Saldi invernali termineranno lunedì 5 marzo, saranno le boutique del Quadrilatero della #Moda ad essere prese d’assalto, Via Montenapoleone su tutte. Non da meno i negozi lungo tutta la Galleria Vittorio Emanuele. Non lontano da Milano, poi, saranno gettonati gli outlet, compreso il Fox Town di Mendrisio, dove fino a domenica 4 marzo ci saranno extra sconti fino al 70% sul prezzo outlet. Spostandoci nella capitale, dove i saldi proseguiranno fino a mercoledì 28 febbraio, si andrà a caccia di affari in Via del Corso e Via Condotti, oltre che in altre zone della città e nei centri commerciali.

Pubblicità

Infine, per quanto riguarda il capoluogo campano, la durata dei saldi sarà maggiore rispetto ad altri posti. Qui, infatti, si andrà avanti fino a lunedì 2 aprile, giorno di Pasquetta.

Consigli per gli acquisti durante i saldi

Le associazioni dei consumatori invitano sempre a seguire alcune linee guida per gli acquisti durante i saldi [VIDEO]. Un apposito vademecum aiuta a non incappare nelle fregature, spesso dietro l’angolo in questi casi. La prima cosa da fare è quella di mettere a confronto i prezzi prima e dopo, possibilmente facendo un giro nei negozi nei giorni antecedenti. Poi, c’è da prendere con le pinze quegli sconti superiori al 70%, perché potrebbero nascondere capi non di stagione, ma fondi di magazzino che i commercianti tentano di smaltire. Un’altra buona regola è quella di provare sempre tutto, conservando lo scontrino perché al contrario di quanti molti dicono, si possono sempre effettuare cambi di merce per qualsiasi motivazione. Detto questo, buoni acquisti a tutti.