Pubblicità
Pubblicità

Dopo lo #sciopero treni a carattere regionale, in Toscana [VIDEO], di venerdì 1 dicembre, nell'ultimo mese del 2017 ci saranno numerose altre agitazioni. Saranno diversi i casi in cui i dipendenti delle compagnie ferroviarie incroceranno le braccia per protestare contro i propri datori di lavoro. Ma quali saranno le date e le fasce orarie nelle quali si terranno gli scioperi? Di seguito, tutte le informazioni sulle mobilitazioni a carattere nazionale e regionale e qualche consiglio utile su come organizzarsi al meglio.

Sciopero treni: le date di dicembre

Le prima protesta, dopo quella del 1-12, si terrà il 6 dicembre e coinvolgerà il personale mobile di #Trenitalia del Trentino Alto Adige.

Pubblicità

La protesta durerà otto ore (dalle 9 alle 17).

Ma il giorno da cerchiare in nero sul calendario sarà quello del 17 dicembre, nel quale sono previsti diversi scioperi a carattere nazionale. Come riporta il sito del ministero dei Trasporti, in tale giorno sono in programma le proteste dei dipendenti FSI, NTV e Trenord. A scioperare ci sarà anche il personale Trenitalia addetto alla circolazione dei treni (macchinisti e capitreno) e quello addetto alla vendita e all'assistenza. Il 17 dicembre sarà, dunque, un giorno nero, su tutto il suolo nazionale, per i pendolari. La durata dello #sciopero sarà di otto ore. Le fasce orarie in cui si verificheranno i maggiori disservizi andranno dalle 9 alle 17. Non è escluso, comunque, che potrebbero verificarsi dei disagi anche nelle ore precedenti e immediatamente successive allo sciopero.

Pubblicità

Sarà questa l'agitazione che segnerà maggiormente il mese natalizio. Non sono previsti, nel mese di dicembre, altri scioperi dei treni, almeno nel momento in cui scriviamo.

Come organizzarsi in caso di scioperi

Anzitutto, il consiglio principale è quello di restare costantemente aggiornati [VIDEO] sui siti delle compagnie ferroviarie e sul sito del ministero dei Trasporti. Così facendo, sarà possibile avere un tempo di preavviso sufficiente per potersi organizzare con mezzi alternativi ed evitare spiacevoli imprevisti, come quello di effettuare l'acquisto di un biglietto. Ad ogni modo, in caso di cancellazione di un treno, sarà possibile richiedere il rimborso presso la biglietteria della stazione di partenza. Sui siti delle compagnie ferroviarie, potrete trovare notizie in tempo reale sui treni in circolazione. Trenitalia mette a disposizione dei propri clienti un numero verde gratuito da poter telefonare in caso di dubbi (800-892021).