Pubblicità
Pubblicità
5

In Gazzetta Ufficiale è stato pubblicato il Bando [VIDEO] per la selezione di 76 esperti in campo giuridico ed economico da inserire all'interno della banca d'Italia. Il bando in questione è suddiviso in sei distinti concorsi, in base alla figura specifica ricercata.

Figure ricercate

Come precedentemente detto, gli esperti ricercati sono i raggruppati nelle seguenti tipologie:

  • 18 esperti qualificati nel campo delle discipline economiche, con focus su competenze aziendali;
  • 10 esperti con competenze economiche di tipo finanziario;
  • 17 esperti con competenze giuridiche;
  • 15 esperti con competenze giuridiche da inserire nell'area delle segreterie tecniche dell'arbitrio bancario finanziario;
  • 10 esperti con competenze statistiche;
  • 6 esperti con competenze in discipline economico-politiche.

Le figure ricercate devono possedere una laurea magistrale o specialistica conseguita con un voto minimo di 105/110.

Pubblicità

Le tipologie di laurea richieste, a seconda della figura specialistica che si vuol concorrere, rientrano nel seguenti campi:

  • Scienze economico-aziendali e/o economico finanziarie
  • Giurisprudenza
  • Matematica e/o Fisica
  • Ingegneria Gestionale
  • Scienze Politiche

Nella fattispecie del bando, nella richiesta di partecipazione al concorso suddetto, Banca d'Italia dispone che si può far richiesta di una sola tipologia di posizione, non cumulabile. Altresì è richiesto ai partecipanti ovviamente la maggiore età [VIDEO], il godimento dei diritti e doveri, la cittadinanza comunitaria e la conoscenza almeno della lingua inglese.

Le Prove d'esame

Il concorso si svilupperà su tre prove distinte, tra cui una preselezione. uno scritto e un orale. La preselezione avverrà nel caso in cui i richiedenti supereranno le 2500 unità, consistente in una prova d'idoneità sulle competenze e sulla conoscenza della lingua inglese.

Pubblicità

Chi passerà la prova preselettiva verrà chiamato per uno scritto, consistente nello svolgimento di quattro quesiti a risposta aperta.

Chi poi avrà raggiunto nella prova scritta il punteggio minimo di 36 come valutazione, verrà convocato alla prova orale, e verrà valutato per le sue competenze in materia e sulla sua effettiva capacità di mettere in pratica le sue stesse conoscenze, magari risolvendo questioni tecniche lì seduta stante.

Le domande di ammissione possono essere pervenute esclusivamente sul sito della Banca d'Italia, entro e non oltre il 5 febbraio 2018 alle ore 16:00. Per maggiori informazioni, potete consultare il bando integrale sul sito della banca d'Italia. #Concorso Pubblico #concorso banca d'italia #concorsi 2018