Pubblicità
Pubblicità

Le ultime novità sulle #Pensioni ad oggi 12 gennaio 2018 vedono ancora una volta protagonista lo scontro elettorale. Ormai l'eventuale cancellazione o correzione della #Legge Fornero è diventato uno degli argomenti principali di scontro tra i leader delle diverse formazione politiche. Nel frattempo arrivano nuovi aggiornamenti anche in merito all'APE volontaria, alla RITA ed al cumulo gratuito dei contributi [VIDEO] tra Inps e casse professionali. Vediamo insieme tutti i dettagli nel nostro nuovo articolo di approfondimento.

Nel centrodestra prosegue la discussione sulla cancellazione della legge Fornero

La discussione su come deve essere condotto l'intervento correttivo riguardante la Manovra 2011 vede riaccendersi lo scontro all'interno dello stesso centro destra.

Pubblicità

Per Matteo Salvini sul tema "è importante passare dalle parole ai fatti": per questo motivo il leader della Lega Nord ha chiesto a Silvio Berlusconi di arrivare ad una cancellazione dell'impianto normativo. "È una legge ingiusta, che va azzerata e cancellata" ha precisato l'esponente leghista. Ma dalle ultime dichiarazioni in arrivo da Forza Italia appare chiaro che la posizione non risulta altrettanto condivisa. Il leader forzista afferma infatti che gli approfondimenti effettuati tramite gli economisti di supporto evidenziano come "alcune cose bisogna mantenerle come sono. Crediamo che sia una cosa comprensibile e corretta che salga l'età di chi va in pensione perché sale l'età media. Ma con il sistema contributivo possiamo superare il limite, quindi se uno vuole andare in pensione a 50 anni può farlo prendendo quanto ha versato", ha concluso Berlusconi.

Pubblicità

Dal PD la critica alle proposte Berlusconi - Salvini

"Berlusconi ieri mattina voleva abolire il Jobs Act; poi quando ha visto le reazioni alla sera ha cambiato idea. Salvini rilancia sulle sue proposte storiche, dalla possibilità di uscire dall'Euro fino alla lotta contro la Fornero", evidenzia il leader del PD Matteo Renzi all'interno della propria nuova e-news. Secondo l'esponente democratico, le promesse elettorali del centrodestra avrebbero un peso sul bilancio pubblico superiore ai 200 miliardi; peraltro, "non vanno d'accordo praticamente su nulla, ma sono bravi a fingere", conclude Renzi. Sull'impossibilità di abolire la legge Fornero [VIDEO] è invece tornato nella giornata di ieri Giuliano Poletti. "Non si può fare, perché costa troppo e scaricherebbe sui giovani un altro problema", evidenzia l'ex Ministro del Lavoro. "Bisogna porsi seriamente il problema di una sua revisione, modifica, miglioramento: credo sia una cosa che abbiamo fatto e che la strada aperta sia quella giusta".

Pubblicità

Uscite anticipate tramite APE e RITA: prosegue l'attesa dei lavoratori

Sul tema dei pensionamenti anticipati prosegue l'attesa dei lavoratori che desiderano fruire delle cosiddette misure di mercato. L'APE volontaria ha ricevuto negli scorsi giorni un primo via libera dal Garante della Privacy; un passaggio che rappresenta comunque un passo in avanti verso l'avvio della misura, benché non risulti ancora conclusivo. Per la RITA (Rendita integrativa anticipata temporanea) dei fondi pensione si è invece in attesa del parere da parte della Covip. Sulla questione serve infatti comprendere quale documentazione sarà ritenuta sufficiente per certificare la maturazione del diritto al prepensionamento, posto che la legge non specifica quali procedure seguire a livello operativo.

Cumulo gratuito tra Inps e casse in arrivo entro febbraio ?

Un altro tema in attesa di risposte è quello del cosiddetto cumulo gratuito tra contributi versati all'Inps ed alle casse professionali. Nella riunione tenutasi lo scorso 9 gennaio al riguardo ci si è avvicinati ad una soluzione definitiva del problema, che dovrebbe arrivare entro il prossimo mese. Gli ultimi dettagli da definire sono inerenti le certificazioni dei requisiti utili per l'accesso alla pensione di vecchiaia, stante che i vari enti coinvolti dovranno far convergere i dati presenti nelle diverse banche dati per regolare il meccanismo di quiescenza.

Come da nostra prassi, restiamo a disposizione dei lettori nel caso desiderino aggiungere un nuovo commento nel sito in merito alle ultime novità che abbiamo riportato. Mentre per ricevere le prossime notizie di aggiornamento sulle pensioni [VIDEO] ricordiamo di utilizzare la funzione "segui" disponibile in alto, vicino al titolo dell'articolo. #Parola ai comitati