La famiglia Trump ha in cantiere una vacanza in #puglia. Non si tratta di uno scherzo, è quanto risulterebbe da alcune indiscrezioni provenienti dall'Università Lum Juean Monet di Casamassima riportate da Affari Italiani. Un docente di Economia internazionale, Dominick Salvatore, amico del Presidente statunitense, nonché uno dei probabili membri del suo team di consulenti, avrebbe rivelato ad alcuni conoscenti che tale ipotesi potrebbe realizzarsi.

Valle d'Itria o Gargano per il presidente Trump

D'altronde l'esperienza già fatta in Valle d'Itria dalla figlia del Presidente Ivanka un paio di anni fa avrebbe convinto la famiglia Trump a tornare in Puglia.

Pubblicità
Pubblicità

È subito scattata la toto destinazione e a quanto pare il primo riferimento potrebbe essere il Distretto del Lusso, nella zona tra Fasano e Savelletri, meta di eventi e di ospiti internazionali, resa ancor più nota dopo l'arrivo dello scorso anno di Madonna.

Ma l'amicizia del Presidente Trump con due grandi personaggi ed imprenditori italiani come Briatore ed Inglese fa supporre che le mete possano essere altre. E allora si fa strada la suggestiva ipotesi della vacanza immersa nel verde del Gargano e tra i Monti e le colline Daune, dove lo stilista Inglese, nativo di Ginosa di Puglia, è praticamente di casa. Un periodo da trascorrere tra i vigneti del Nero di Troia e, magari, con i gustosi piatti di Peppe Zullo.

Altra possibile destinazione: il Salento

Ma altrettanto carica di intensa suggestione è la vacanza in Salento, con i suoi panorami mozzafiato, le sue coste perlate e le sue bianchissime spiagge.

Pubblicità

Proprio nel Salento, Briatore (sempre lui) sta preparando l'apertura del 'Twiga Beach Club', la nuova riserva destinata ai vip, a Otranto.

L'imprenditore piemontese potrebbe fornire alla famiglia Trump tutte le indicazioni ed i privilegi per una vacanza memorabile nel Salento. Una vacanza che non si pone come alternativa ma potrebbe essere la prima scelta della famiglia presidenziale americana ed una meta ricorrente per i prossimi anni. Insomma, per una volta è un americano a voler vivere 'the Italian dream'. #USA