Le sorprese al #Twiga Beach di Otranto non mancheranno. Come normalmente accade in tutti i locali di #Briatore, anche al tanto chiacchierato Twiga di Otranto ci saranno tante sorprese per gli ospiti e tanti vip che sono già pronti ad arrivare. La prima, grande sorpresa, arriva per l'accordo siglato dal Twiga con la compagnia Delta AeroTaxi che diventerà partner ufficiale per effettuare i voli privati nel Salento. L'annuncio è stato dato dalla stessa pagina facebook del Twiga.

Grandi vip all'inaugurazione

Ma non solo questo. All'inaugurazione che probabilmente si terrà a giugno, potrebbe esserci una vip molto conosciuta in Italia: Michelle Hunziker assieme al marito Tommaso Trussardi.

Pubblicità
Pubblicità

Via social è partita questa notizia che ormai è sulla bocca di tutti. L'annuncio a commento di una foto con la Hunziker postata dallo chef del Billionare di Dubai che scrive: "Indovinate chi sarà ad Otranto per l'apertura?"

Tante polemiche nei giorni scorsi

Non sembrano placarsi pian piano le polemiche dei giorni scorsi. La più grande polemica c'è stata quando Briatore ha affermato di non riuscire a trovare gente qualificata nel Salento. Il popolo salentino di certo non l'ha presa bene e ha criticato molto le parole dell'imprenditore. Un politico pugliese ha addirittura proposto a Briatore ben 300 curriculum di giovani pronti a lavorare al Twiga. In ogni caso, si parla di circa 70 persone pronte a lavorare stabilmente nello staff, con 25 che sarebbero già stati scelti. Per tutti ci sarà la possibilità di lavorare non solo stagionalmente, ma anche a tempo indeterminato presso altre strutture sparse nel mondo.

Pubblicità

Insomma, una buona opportunità per molti giovani salentini e non.

L'altra polemica è stata creata da coloro che si oppongono al turismo di lusso, considerato solo per pochissime persone. In realtà, Briatore, attraverso un'intervista rilasciata a "La Stampa" ha dichiarato che chiunque potrà permettersi un aperitivo al Twiga e che queste sono soltanto polemiche inutili e senza basi di verità. Riguardo all'inchieta per presunti abusi edilizi, l'imprenditore è stato molto chiaro: "La magistratura fa il suo lavoro e noi il nostro. Siamo tranquilli, non c'è cemento, e noi stiamo riqualificando un'area. Si tratta di strutture mobili, su terreni privati. Non tocchiamo la fascia di demanio marittimo che si affaccia sul mare. il progetto del Twiga ha tutte le autorizzazioni ed è finalizzato alla costruzione di strutture mobili." Insomma, tante polemiche nelle settimane precedenti all'apertura del Twiga che è attesa da molte persone. #Twiga Otranto