Pubblicità
Pubblicità

In questi giorni si parla tantissimo del nuovo allenatore del #Lecce. I nomi più caldi sono quelli di Liverani e Toscano, noi abbiamo contattato in esclusiva l'allenatore Mimmo Toscano che ci ha onorati rilasciando un'intervista esclusiva molto dettagliata, nella quale ha toccato vari argomenti. Una bella chiacchierata con un mister che è stato molto disponibile e ci ha detto di essere onorato di essere accostato alla panchina del club salentino. Come detto in mattinata [VIDEO], al momento, è una sfida a due con Liverani. Toccherà al Lecce decidere.

L'intervista esclusiva a Toscano

Partiamo subito da una domanda "calda", è vero che in passato ha rifiutato il Lecce? "Questo voglio chiarirlo.

Pubblicità

Io non ho mai rifiutato il Lecce. Due anni fa incontrai l'allora direttore sportivo Stefano Trinchera e il Presidente Saverio Sticchi Damiani, che sono due persone straordinarie. Ammetto di essermi incontrato, ma io sono una persona seria e avevo dato la parola alla Ternana. Io sono un uomo di parola. Il giorno dopo mi aspettavano a Terni per firmare e non potevo cambiare le carte in tavola, anche se ero onorato della chiamata del Lecce."

Tanta stima verso la piazza leccese. "Io stimo tantissimo il Lecce, conosco bene anche Meluso. Vivo a Cosenza e ho seguito il suo lavoro qui. Il Lecce è in buone mani, Meluso e il Presidente sono ottime persone."

La onora che una piazza come Lecce l'abbia cercata? "Assolutamente sì, Lecce è una piazza abituata ad un calcio di alti livelli. Le aspettative sono altissime e il Lecce ogni anno è la squadra da battere.

Pubblicità

Capisco che le pressioni, i timori e le paure sono dei fattori di una piazza così grande, ma questo stato d'animo non aiuta e quando si è in queste situazioni, non si riesce mai ad esprimere il massimo delle proprie capacità. Meglio abbassare le pressioni o combatterle al meglio, per avere continuità e vincere il campionato. Comunque il Lecce è di un'altra categoria. Per me Lecce è una piazza che merita altro: in questa categoria non c'entra nulla."

Lecce molto forte: "negli anni il Lecce ha sempre costruito delle squadre di livello, quest'anno secondo me è una squadra con grosse potenzialità, allo stesso livello di 2-3 altre squadre che puntano alla vittoria del campionato."

Maragliulo e Morello: "li conosco bene. Con Maragliulo ho fatto il corso, con Morello ho giocato insieme. Adesso tutti devono sostenere il loro lavoro per il bene del Lecce."

Cosa dice ai tifosi che la vogliono a Lecce? "Che mi fa tanto piacere, io sono il primo tifoso del Lecce."

Ci conferma che ci sono stati dei contatti con il Lecce? "Sì, ci sono stati dei contatti con la società giallorossa."

Mister, possiamo dire che sarà lei il prossimo mister del Lecce? (Toscano sorride) "Io credo che oggi è meglio che si parli della gara del Lecce di domani [VIDEO] e non del nuovo allenatore.

Pubblicità

Questo è il mio consiglio. Al momento non saprei dirvi le probabilità che ci sono di vedermi sulla panchina del Lecce, ma di questo è meglio parlarne da domenica."

Saluti finali: "indipendentemente da chi sarà il prossimo allenatore, mi auguro per Lecce che possa essere l'anno buono." #Lega Pro girone c #Serie C