Pubblicità
Pubblicità

Una gara molto accesa quella tra Lecce e Reggina che si sta disputando al "Via del mare" davanti a circa 8.000 spettatori. Dopo le vittorie del pomeriggio di Catania (1-0 in trasferta contro la Juve Stabia) e Trapani [VIDEO] (3-1 in casa contro la Vietus Francavilla) adesso tocca ai salentini rispondere con una vittoria.

Il #Lecce vuole continiare ad avere una buona distanza da Catania e Trapani ma sa che superare la Reggina non è semplice. Il primo tempo al "Via del mare" di Lecce è stato rocambolesco: dopo lo 0-2 della Reggina nei primi 20 minuti (doppietta del giovane attaccante Banchimano), il Lecce è riuscito ad accorciare le distanze con l'attaccante Torromino, a pareggiare con un euro-gol di Ciancio ed ha ribaltato il risultato al 42 esimo con una punizione battuta magistralmente dal centrocampista bulgaro Tsonev.

Pubblicità

Ma c'è da registrare una leggerezza dell'attaccante Di Piazza che poteva costare cara (ancora una volta).

L'attaccante, in uno scontro di gioco con un difensore avversario, alla fine del primo tempo ha reagito dopo uno scontro di gioco, tirando un leggero calcio all'avversario. Di Piazza era già stato squalificato dopo Lecce- Trapani per un fallo da reazione, oggi ha rischiato commettendo un'altra leggerezza che rischiava di lasciare il Lecce in dieci. Un calciatore fortissimo, ma che deve lavorare tanto sull'aspetto caratteriale.

Ore 22.30: Lecce- Reggina finisce 3-2. I giallorossi restano primi a +5 sul Catania ed a +8 sul Trapani. Bella reazione della squadra salentina, che dopo il doppio svantaggio subito ad inizio gara è riuscita a ribaltare il risultato portando a casa 3 punti preziosissimi.

Pubblicità

#Serie C