Inseguimento rocambolesco, auto delle forze dell'ordine danneggiate e poliziotti feriti. Tutto è accaduto ieri mattina a Milano. Un 29enne evaso dagli arresti domiciliari aveva rubato una Peugeot 206 alle 8.20. Il proprietario della vettura francese, un 22enne, aveva subito denunciato il furto alle forze dell'ordine. Carabinieri e poliziotti, allora, si erano messi alla ricerca del fuggitivo. Questo è stato individuato in via Giacosa. L'evaso, alla vista di poliziotti e carabinieri, non si è fermato. E' iniziato così un folle inseguimento per le strade milanesi e sulla Tangenziale.

Lo schianto con un furgone

Scene da film, quelle di ieri, a Milano.

Pubblicità
Pubblicità

Un evaso ha rubato una macchina ed è fuggito per evitare l'arresto. Nei pressi dell'uscita Camm, l'uomo si è trovato davanti a diverse auto dei carabinieri e della Polizia. Si è fermato ma, poco dopo, ha ingranato la retromarcia ed ha urtato le vetture. Poi è scappato, percorrendo contromano la Tangenziale. La paura di essere acciuffato e l'alta velocità sono costate care al 29enne che, nei pressi di Rubattino, ha perso il controllo della Peugeot e si è schiantato contro un furgone. Poliziotti e carabinieri lo hanno raggiunto per arrestarlo ma lui, furioso, li ha aggrediti. I militari sono dovuti ricorrere allo spray al peperoncino per mettergli le manette.

Agenti e carabinieri feriti

Momenti di tensione a Milano dopo l'evasione di un pluripregiudicato italiano. Questo dovrà rispondere di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e rapina.

Pubblicità

Il deprecabile comportamento del 29enne ha provocato seri danni a cose e persone. Diverse 'pantere' e 'gazzelle' sono andate distrutte e vari carabinieri e poliziotti sono finiti in ospedali. Le loro condizioni, comunque, non sono preoccupanti. Poteva accadere una tragedia, ieri mattina, sulla Tangenziale milanese. L'evaso ha percorso ben 5 chilometri contromano per eludere le forze dell'ordine. Solo grazie al coraggio e all'abilità di poliziotti e carabinieri è stato evitato il peggio. Il 29enne finito in manette si chiama Giuliano Abruzzese. #Cronaca Milano