Nella città di #Milano è stata inaugurata, l'8 marzo, la mostra dedicata a Édouard Manet a Palazzo Reale. Nel capoluogo lombardo - dove prossimamente sarà possibile visitare l’esposizione di Vasilij Kandinskij - è dunque possibile ammirare i capolavori dell'artista che viene definito il maggior interprete della corrente pre-impressionista. Il pittore francese è il protagonista di questa mostra affascinante e ricca di opere che hanno segnato la storia dell’#Arte.

L’esposizione permette ai visitatori di respirare, in un certo senso, attraverso i capolavori di Manet, l’atmosfera della Parigi di fine '800. Numerose le opere prestate dal prestigioso Musée d’Orsay.

Pubblicità
Pubblicità

Tra queste troviamo 55 dipinti - di cui 17 di Manet - mentre i rimanenti portano le firme di suoi contemporanei come Paul Cézanne, Paul Gauguin, Claude Monet, Pierre-Auguste Renoir, Edgar Degas ed altri ancora. Ad affiancare le opere su tela, ci sono una decina tra disegni e acquarelli dello stesso Manet e di una ventina di altri artisti, a cui si aggiungono alcune sculture e maquettes.

L’opera più significativa in mostra è "Il pifferaio", un olio su tela di 161×97 cm dipinto nel 1866, il cui soggetto è stato utilizzato come immagine della locandina. Tra le altre opere figurano "Lola de Valence" (1862), "Angelina" (1865) e "Berthe Morisot con un mazzo di violette" (1872). Tuttavia un occhio di riguardo dev'essere riservato a "Le Tuileries" (1875) del suo collega Claude Monet.

Mostra "Manet e la Parigi moderna" a Palazzo Reale

La mostra intitolata "Manet e la Parigi moderna", è stata inaugurata l'8 marzo, e rimarrà aperta fino al 2 luglio.

Pubblicità

Il percorso espositivo si articola su 10 sezioni tematiche, da "Manet e la sua cerchia" a "…e nero. La passante e il suo mistero". Attraverso l'esposizione si ripercorre la vita del maestro parigino che, nel corso della sua carriera artistica, ha realizzato centinaia di dipinti.

L’evento, curato da Guy Cogeval, Caroline Mathieu e Isolde Pludermacher, permette di scoprire i legami tra Manet ed altri artisti, che con lui hanno condiviso i caffè e i teatri di Parigi, le residenze estive e gli studi. Vediamo, ora, quali sono le informazioni utili per visitare la mostra.

L’ingresso al pubblico è previsto nei seguenti orari: lunedì dalle 14.30 alle 19.30; martedì, mercoledì, venerdì e domenica dalle 09.30 alle 19.30; giovedì e sabato dalle 09.30 alle 22.30. Il prezzo del biglietto è di 12 € e comprende l’audio-guida. Per i visitatori da 6 a 26 anni, over 65 e disabili è prevista la tariffa ridotta di 10 €. I bambini al di sotto dei 6 anni entrano gratuitamente. A disposizione ci sono anche riduzioni per le famiglie: 10 € adulti e 6 € bambini.

Prima di lasciarvi, vi invitiamo a seguirci per ricevere ulteriori news su altre mostre d’arte in Italia. #Cultura Milano