Lo scorso 26 aprile è stato celebrato come ormai è consuetudine l'Alien Day. Per la prima volta questo spettacolare evento è arrivato anche in Italia. In questo periodo, la saga horror spaziale partorita dalla mente di Ridley Scott, sembra conoscere una seconda giovinezza. Infatti, manca ormai pochissimo all'uscita nelle sale italiane dell'attesissimo Alien: Covenant, il nuovo capitolo dell'immortale franchise. L'undici maggio sarà una data da segnare in rosso sul calendario. Covenant è il secondo capitolo di una nuova trilogia iniziata nel 2012 con Prometheus. Lo stesso Scott era tornato per l'occasione dietro la macchina da presa nel tentativo di rilanciare l'universo che aveva creato nel 1979, il quale aveva conosciuto un paio di battute d'arresto a causa del flop dei due spin-off condivisi con Predator.

Pubblicità
Pubblicità

Ma la musica sembra essere cambiata sul serio questa volta visto lo straordinario successo e la grandissima attesa che il primo trailer di Covenat è riuscito a generare.

L'emozione dell'attesa prima dell'ingresso in sala

Ancor prima che venissero aperti i cancelli, si erano già accumulate diverse centinaia di persone davanti all'ingresso del #Cinema Arcadia di Melzo, il multiplex più cool e tecnologicamente all'avanguardia di Milano e provincia, dove, a partire dalle 20.30 sarebbe stato proiettato Alien, il primo #film del '79 che ha dato inizio alla saga. La corsa per riservare i posti migliori nella meravigliosa Sala Energia, che si avvale dello straordinario sistema di proiezione audio-video Dolby ATMOS, è stata a perdifiato. L'atmosfera che si respirava prima dell'ingresso in sala era palpabile.

Pubblicità

Nonostante fossero ferratissimi in materia grazie all'enorme bagaglio culturale che si sono potuti accaparrare servendosi dei vari servizi di home video, molti dei giovani presenti non avevano mai visto un Alien al cinema. Ma fortunatamente gli organizzatori avevano pensato anche a quello. Erano presenti nella hall della struttura dei fantastici cosplay dello xenomorfo, il terrificante alieno nato dal genio dello svizzero H.R. Giger e di Ellen Ripley, che nel film è interpretata dall'affascinante Sigourney Weaver.

Rivivere il mito con lo stesso terrore della prima volta

Una volta partito il film la sala è piombata in un silenzio quasi religioso. La tensione era alle stelle. Nonostante tutti gli spettatori conoscessero a menadito ogni singolo fotogramma della pellicola le scene più iconiche del film sono riuscite a far sobbalzare tutti sulla poltrona. Al termine della proiezione, dopo un generoso video saluto di Ridley Scott a tutti i presenti, sono stati mostrati in anteprima due lunghissime scene di Alien: Covenant. Il ritmo di questo nuovo lavoro del filmaker americano è distante anni luce dall'originale ma il terrore che è in grado di suscitare non è di certo diminuito nel corso degli anni. #2017