Lo stipendio che percepiva, forse, non le bastava, e aveva pensato di arrotondare in modo illecito. Alla fine di aprile sono scattate le manette per una cassiera 55enne del supermercato Auchan di Rescaldina, in provincia di Milano. La donna aveva rubato denaro dalla cassaforte del supermarket, pensando che nessuno l'avrebbe mai beccata. Sbagliava. Ad allertare le forze dell'ordine erano stati i dirigenti dell'Auchan, dopo aver constatato ammanchi di denaro nella cassaforte. In precedenza era stato avvisato anche il personale addetto alla sorveglianza nel supermercato. I sospetti di alcuni vigilanti erano subito caduti sulla 55enne.

Cassiera ladra beccata in flagrante dai carabinieri

Aveva un buon posto di lavoro ma voleva di più la cassiera dell'Auchan che, giorni fa, è finita in manette per aver rubato soldi nella cassaforte del supermercato.

Pubblicità
Pubblicità

I carabinieri, dopo la segnalazione della direzione del supermercato e dei vigilantes, avevano iniziato a compiere indagini, appostandosi spesso vicino alla cassaforte. Alla fine hanno sorpreso la 55enne in flagranza di reato. La donna aveva prelevato 150 euro da un sacco. Un gesto preordinato, visto che la cassiera aveva anche il biglietto del conteggio. La cinquantenne è stata subito arrestata e condotta presso la Compagnia dei carabinieri di Legnano. Il giorno successivo è arrivata la condanna a sei mesi di reclusione con rito direttissimo. Davanti al giudice la cassiera ladra avrebbe ammesso di aver rubato altre volte denaro. E' probabile, dunque, che inizierà un altro processo. Fondamentale per incastrare la cassiera furfante è stata l'attività dei carabinieri. Questi avevano monitorato costantemente la cassaforte e, alla fine, si erano resi conto del motivo dell'ammanco di denaro.

Pubblicità

La lunga serie di cassieri che 'cadono in tentazione'

I carabinieri, lo scorso aprile, avevano bloccato la cassiera nel momento in cui si era messa in tasca 150 euro. La donna non aveva potuto fare altro che ammettere il reato e seguire i militari in caserma. Non si ancora quali provvedimenti abbia preso la direzione del supermarket Auchan nei confronti della 55enne ladra ma, certamente, questa non dovrà aspettarsi nulla di buono. I cassieri, ogni giorno, maneggiano un ingente quantitativo di denaro ed è capitato, più di una volta, a qualcuno di 'cadere in tentazione'. Gli episodi di furti commessi nei negozi dai cassieri sono frequenti. Balzò agli onori delle cronache, ad esempio, la storia della commessa di un negozio di calzature di Arezzo che, nel giro di poco tempo, trafugò 1500 euro dalla cassa. Il titolare, avvalendosi di una società di investigazioni, scoprì che l'ammanco di denaro era la conseguenza del comportamento infedele della dipendente. Invece di licenziare la commessa ladra, però, l'uomo si fece riconsegnare i 1500 euro rubati e le aumentò lo stipendio di 150 euro al mese. #Cronaca Milano