Il circuito di Brno risale al 1920, è la sede storica del Gran Premio motociclistico della Repubblica Ceca ed è denominato circuito di Masaryk dal nome del primo presidente cecoslovacco Tomáš Masaryk. Si snoda su un percorso di 5403 metri, con 8 curve a destra e 6 a sinistra, con il rettilineo più lungo di 636 metri. Prime prove libere qui a Brno, pista della Repubblica Ceca dove Marc Marquez (Honda) continua a far bene, ma Jorge Lorenzo (#Yamaha) è il più veloce.

Venerdì, 14 agosto 2015: un giorno di cadute

Nella seduta pomeridiana assistiamo anche alla ‘giostra delle cadute’, una serie di scivoloni illustri. Il primo a finire in terra è Dani Pedrosa (Honda), a seguire Valentino Rossi (Yamaha) che slitta su una chiazza d’olio, fortunatamente senza conseguenze.  Cadono pure Andrea Dovizioso (Yamaha), Bradley Smith (Yamaha), Mike di Meglio (Ducati) e capitombolo finale anche per Marc Marquez.

Pubblicità
Pubblicità

Valentino intervistato ha riferito ‘scherzosamente’ che pensava che Dani Pedrosa avesse montato sulla sua moto un bottone per il rilascio dell’olio, in perfetto stile James Bond, per dare un aiuto a Marquez. Scherzi a parte, in realtà si è trattato di un banale guasto, la rottura di un paraolio della forcella, cose che capitano. E’ stato un venerdì, dove si sono messi in evidenza, un po’ tutti i pretendenti al titolo. Valentino Rossi si è accontentato del 6° tempo.

Sabato, 15 agosto 2015: un Jorge Lorenzo da record

Jorge Lorenzo su Yamaha, centra il record della pista, in 1'54"989, è il primo pilota a scendere sotto 1’55’’!

Ecco come partiranno (prime 4 file):

  • Prima fila – 1° Jorge Lorenzo (Yamaha), 2° Marc Marquez (Honda), 3° Valentino Rossi (Yamaha)
  • Seconda fila - 4° Andrea Iannone (Ducati), 5° Bradley Smith (Yamaha), 6° Andrea Dovizioso (Ducati)
  • Terza fila – 7° Maverick Vinales (Suzuki),  8° Pol Espargaro (Yamaha), 9°Dani Pedrosa (Honda)
  • Quarta fila – 10° Cal Crutchlow (Honda), 11°Hector Barbera (Ducati) e 12° Yonny Hernandez (Ducati)

Non si poteva assistere a una qualifica più avvincente, i migliori piloti e le migliori moto, sono tutte lì davanti, in attesa di darsi battaglia.

Pubblicità

Domenica 16 agosto: si parte

L’anno scorso è andata così: Dani Pedrosa, Jorge Lorenzo, Valentino Rossi, Marquez giù dal podio. Ci siamo, i motori sono a palla, si spengono i semafori!  Buona la partenza per i due spagnoli mentre Rossi soffre ed è risucchiato da Smith e Dovizioso. Passano i giri e Rossi si riprende il terzo posto. La gara sembra stabilizzarsi con Jorge che comanda, Marquez che insegue e Rossi che si deve accontentare. Inseguono le due Ducati di Iannone e Dovizioso a 2 secondi da Valentino. 8 giri al termine, la situazione è invariata. Mancano 5 giri, Lorenzo ha staccato Marquez di 2’’8! Ultimo giro, Lorenzo taglia il traguardo e vince questo gran premio di Brno 2015, 2° Marquez, 3° Rossi. Lorenzo con questa vittoria aggancia Rossi in testa alla classifica mondiale, ma con due vittorie in più rispetto a Valentino. Se il mondiale terminasse oggi, sarebbe Jorge il campione del mondo 2015. Sinceramente questo gran premio non ha dato molte emozioni, è mancato il vincitore dello scorso anno Dani Pedrosa, che purtroppo a causa dell’infortunio nelle prove, non ha potuto dare il massimo.

Pubblicità

Oggi Jorge aveva un passo superiore, nulla da fare per gli altri. Il totomondiale è più aperto che mai. #Moto GP